rotate-mobile
Cronaca Realmonte

L'incidente alla Scala dei Turchi, Mareamico: "Malagestione, assicurazione è necessaria"

L'associazione: "Il nostro progetto prevedeva anche il controllo delle acque antistanti la scogliera, il Comune sarà costretto a pagare i danni"

L'associazione ambientalista "Mareamico" interviene all'indomani dell'incidente alla Scala dei Turchi in cui è rimasto ferito un turista a causa della caduta di un masso dalla parete rocciosa.

LEGGI ANCHE: Incidente alla Scala dei Turchi, si stacca masso dalla parete: turista ferito

"Ieri alla Scala dei Turchi, - scrive l'associazione presieduta da Claudio Lombardo - dal costone di marna, si è staccata una pietra che ha colpito alla testa ed ha ferito un turista, che è stato soccorso e trasportato con grande difficoltà da una motovedetta della Capitaneria di porto di Porto Empedocle al porto e successivamente in ospedale, dal personale del 118".

Mareamico aggiunge: "Solitamente ogni anno in media 5/7 persone subiscono incidenti, in questa pericolosa spiaggia di Realmonte". 

Proprio per questo motivo nel progetto di fruizione proposto da Mareamico il primo punto era rappresentato dall'assicurazione dei visitatori ed era anche previsto il controllo stabile dello spazio acqueo difronte la località balneare con un gommone attrezzato e l'assistenza ai bagnanti. Per quello che è purtroppo accaduto ieri pagherà il comune di Realmonte ma sarebbe giusto in quota parte ripartire la responsabilità anche nei confronti di coloro i quali hanno voluto questa malagestione, effettuando una comparsata sulla marna, lo scorso 25 marzo".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'incidente alla Scala dei Turchi, Mareamico: "Malagestione, assicurazione è necessaria"

AgrigentoNotizie è in caricamento