Abusivismo commerciale, in campo i nuclei interforze contro gli ambulanti

Ieri primo "esperimento" e lungomare Falcone e Borsellino libero dai venditori abusivi, che sono tornati però al "lavoro" stamattina

La situazione stamattina

Polizia municipale e Guardia di Finanza in campo ieri a San Leone per fronteggiare il fenomeno dei venditori ambulanti abusiv, il sindaco Lillo Firetto esulta: "San Leone free". Ma è durato poco.

Andiamo con ordine. Dopo le ricorrenti polemiche connesse appunto all' "invasione" del lungomare da parte di venditori di abusivi e di merce contraffatta, quasi totalità dei quali di origine maghrebina e senegalese, sono partiti i servizi interforze finalizzati a reprimere il fenomeno e a porre un freno alla vera e propria appropiazione di quella porzione del territorio da parte degli ambulanti, che spesso utilizzano spazi pubblici (panchine, aree a verde) come "espositori" per la propria merce.

Adesso sono scattati i controlli e le attività di presidio che, appunto, hanno consentito ieri sera di  mantenere sgombera l'area  che però già stamattina era tornata in mano agli ambulanti. Così sarà fino all'arrivo delle forze dell'ordine, in un praticamente eterno "gioco" a "guardie e ladri". Il punto è: come porre freno ad un fenomeno che danneggia i commercianti in regola e che ha numeri difficili da gestire? Basteranno le poche ore di presidio oggi garantite?

Nota a margine. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Statale 189, l'auto finisce fuori strada e si ribalta: muore un ventiquattrenne

  • Perde il controllo dell'auto mentre torna a casa: muore 23enne dopo un incidente

  • Incidente alla rotatoria Giunone: è morto un trentacinquenne

  • Forti piogge, riecco il maltempo: è allerta meteo gialla

  • L'incidente che ha ucciso Angelo, Racalmuto è sotto choc: annullati tutti gli eventi del week end

  • Mamma di due bambini prova a lanciarsi dal viadotto, salvata in extremis dalla polizia

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento