"Bruciò 5 auto", confessa il 40enne: "E' stato schernito un mio familiare"

Ha riferito di avere appiccato il fuoco con pochi mezzi, utilizzando dei fazzoletti di carta

Ha ammesso le proprie responsabilità, confessato di avere appiccato il fuoco a un’auto, la sera del 27 agosto scorso, Fabio Pullara, di 40 anni, di Palermo, arrestato dai carabinieri. Poi le fiamme si sono propagate ad altre quattro vetture determinando un danno di circa 100 mila euro. Pullara ha risposto, durante l’interrogatorio di garanzia, nel carcere di Palermo, alle domande del giudice Marco Gaeta.

"Appiccò l'incendio che ha devastato 5 auto", arrestato 40enne 

Avrebbe riferito di avere appiccato il fuoco a un’auto perché il proprietario avrebbe schernito un suo parente. Un’azione eseguita con pochi mezzi, utilizzando dei fazzoletti di carta, secondo il racconto di Pullara. L’indagato, che ha precedenti penali, era assistito nell’interrogatorio di garanzia dall’avvocato Giovanni Pecorella. Quest’ultimo avanzerà al Gip del tribunale di Sciacca, competente a decidere, istanza di revoca della custodia in carcere o comunque di applicazione di una misura meno afflittiva come i domiciliari.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

IL VIDEO. Identificato grazie alle telecamere di videosorveglianza 

Per appiccare il fuoco Pullara si sarebbe avvalso della collaborazione di un minore, un ragazzino di 15 anni. I carabinieri della compagnia di Sciacca hanno completato l’attività investigativa consentendo al Procuratore della Repubblica, Roberta Buzzolani, e al sostituto Michele Marrone, che ha coordinato l’attività dei militari, di chiedere e ottenere l’ordinanza di custodia cautelare in carcere per Pullara. Il filmato di una telecamera mostra le due fasi dell’incendio, un primo tentativo, andato a vuoto, e un secondo con le fiamme appiccate a una microcar Ligier e che poi si sono propagate alle altre quattro auto che erano parcheggiate nella stessa zona. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Villaseta: giovane si toglie la vita, avviate le indagini

  • Coronavirus, è di nuovo raffica di positivi a Ravanusa, Palma, Canicattì, Licata, Sciacca, Cianciana e Porto Empedocle

  • Non si fermano i contagi a Sambuca, altri nove positivi: tra questi anche un impiegato

  • Amministrative, Franco Miccichè il nuovo sindaco: vittoria a valanga su Firetto

  • Coronavirus: 17 positivi in provincia, ci sono pure 6 alunni e 2 insegnanti

  • Coronavirus: 5 alunni positivi a Porto Empedocle e 3 a Lampedusa: salgono a 15 i contagi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento