Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Identificato grazie alle telecamere di video sorveglianza, ecco i momenti in cui è stato appiccato il fuoco

I carabinieri hanno arrestato, in esecuzione di un'ordinanza di custodia cautelare in carcere, un quarantenne

 

Perché sia stato appiccato quel rogo non è chiaro. In due mesi e mezzo però i carabinieri della stazione di Sambuca di Sicilia sono riusciti ad arrivare alla svolta: identificare il presunto responsabile e arrestarlo in esecuzione di un'ordinanza di custodia cautelare in carcere. A finire nei guai è finito un quarantenne palermitano: Fabio Pullara. 

"Appiccò l'incendio che devastò 5 auto", arrestato 40enne 

L'incendio che distrusse ben 5 autovetture - per un danno stimato in circa 100 mila euro - venne appiccato nella notte tra il 27 e 28 agosto scorsi. Le indagini dei carabinieri, coordinate dalla Procura della Repubblica di Sciacca, hanno subito fatto leva su dei filmati di alcune telecamere di videosorveglianza di via Crispi. E dalle visione dei filmati, i militari dell’Arma individuarono i tre individui potenzialmente coinvolti. Le indagini, anche grazie ad alcune testimonianze acquisite, hanno poi permesso - secondo la ricostruzione ufficiale del comando provinciale dell'Arma - di individuare ed identificare uno degli autori: il quarantenne palermitano.  

Potrebbe Interessarti

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento