rotate-mobile
Domenica, 26 Maggio 2024
Carabinieri / Favara

"Tenta di scappare all'Alt e non si sottopone all'etilometro": denunciato operaio

Il trentatreenne dovrà rispondere delle ipotesi di reato di resistenza a pubblico ufficiale e violenza, nonché rifiuto di sottoporsi all’alcol-test

Incappa in un controllo predisposto dai carabinieri lungo via Cicero Di Francisca. E’ alla guida – ma con patente revocata e già da un po’ di tempo - della sua Honda Sh. All’Alt dei militari dell’Arma tenta di sottrarsi, provando di fatto a scappare. Ma viene subito bloccato ed identificato. I carabinieri della tenenza di Favara, coordinati dal comando compagnia di Agrigento, impiegano pochi minuti ad accertare che quell’operaio favarese trentatreenne non aveva più la patente.

"L'auto va sequestrata perché lei guida con patente revocata": figlio e padre si scagliano contro i carabinieri, arrestati

Ipotizzando, inoltre, che si fosse messo alla guida nonostante avesse bevuto, i carabinieri hanno richiesto l’esame dell’etilometro. Accertamento al quale però il favarese si è sottratto. E’, dunque, per le ipotesi di reato di resistenza a pubblico ufficiale e violenza, nonché per rifiuto di sottoporsi all’alcol-test che l’operaio è stato denunciato, in stato di libertà, alla Procura della Repubblica di Agrigento. Quanto accaduto a Favara è grosso modo la stessa cosa che si era verificata in via Caduti di Marzabotto a Villaseta dove, però, padre e figlio – di 30 e 61 anni, residenti a Raffadali – sono stati arrestati. E questo perché i due, a sentir dire dai carabinieri che l’autovettura stava per essere sottoposta a fermo amministrativo, sono andati su tutte le furie e si sono – stando all’accusa – scagliati contro i militari di pattuglia, aggredendoli. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Tenta di scappare all'Alt e non si sottopone all'etilometro": denunciato operaio

AgrigentoNotizie è in caricamento