rotate-mobile
Cronaca

"False generalità e con un coltello a serramanico", denunciato un 26enne

Il giovane si è spacciato per un tunisino, ma la polizia ha scoperto che si trattava di un siriano

Fornisce false generalità, spacciandosi per un tunisino anziché dichiarare di essere siriano, e viene trovato in possesso di pochi grammi di marijuana e di un coltello a serramanico di 18 centimetri. L’extracomunitario ventiseienne è stato denunciato, in stato di libertà, alla Procura della Repubblica di Agrigento e segnalato – quale consumatore abituale di sostanze stupefacenti – alla Prefettura.

Il giovane migrante, ritenuto sospetto, è stato controllato mentre alloggiava in un hotel di Agrigento. Alla vista dei poliziotti della sezione “Volanti” della Questura il ventiseienne ha dichiarato d’essere un tunisino. In realtà, gli agenti poco dopo hanno scoperto che si trattava, controllando la sua documentazione, di un siriano.

Ha del misterioso il perché delle dichiarazioni di quell’immigrato, tant’è che la polizia ha deciso di continuare a tenerlo d’occhio. E’ scattata la perquisizione nella camera d’albergo dove il giovane alloggiava ed è stato, appunto, secondo quanto ufficializzato dalla polizia di Stato, trovato in possesso di marijuana e di un coltello a serramanico.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"False generalità e con un coltello a serramanico", denunciato un 26enne

AgrigentoNotizie è in caricamento