menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'Eremo di S.Rosalia a Santo Stefano di Quisquina

L'Eremo di S.Rosalia a Santo Stefano di Quisquina

Santo Stefano Quisquina fa marketing turistico: cartellone annuale di eventi

Le manifestazioni programmate e pubblicizzate, che si svolgeranno da marzo a dicembre, hanno lo scopo di promuovere il territorio ed i prodotti e le attività locali

Riflettori puntati sull’agroalimentare come leva di marketing turistico, e alla green economy quale strumento fondamentale per rilanciare l’economia turistica e per perseguire lo sviluppo sostenibile del pianeta. 

Questo il filo conduttore della nutrita "campagna" avviata dall Amministrazione comunale guidata da Francesco Cacciatore, con l'apporto di operatori del settore produttivo, imprenditorale e di quello turistico.

Assieme all'annunciata partecipazione a due importanti fiere di settore che si svolgeranno in Lombardia ("Agri travel and slow travel expo 2017" e "Fa la cosa giusta", in cui la Regione Sicilia sarà presente con uno spazio espositivo per la promozione, tra gli altri, dell’Itinerarium Rosalie, all’interno del quale il territorio del comune montano costituisce punto di partenza o di arrivo del percorso turistico-religioso), è stato stilato un "cartellone" annuale di eventi con l’intento di promuovere il territorio con il suo turismo accessibile, cammini, percorsi gastronomici, viaggi a cavallo e in bicicletta alla scoperta del paesaggio, ospitalità diffusa, agriturismi, fattorie didattiche, e altro ancora.

"Attraverso un programma organicamente dettagliato si vuole far conoscere le eccellenze dei prodotti agroalimentari del territorio stefanese e del comprensorio dei Monti Sicani, le pratiche di produzione, gli stili di vita e tutto il paniere che ci caratterizza. Il programma che sarà presentato, è vario ed è volto a far conoscere le varie sfaccettature produttive e di consumo che ci caratterizzano, ma è soprattutto rivolto al consumatore critico, - ha spiegato il primo cittadino - a chi ama scoprire sapori nuovi, con l’invito a venire a toccare con mano i prodotti e i metodi di produzione e allo stesso tempo visitare i bellissimi paesaggi dell’entroterra siciliano. Il protagonista assoluto è il cibo buono da mangiare e specchio dei luoghi dove viene prodotto. Le aziende che producono questi prodotti, nei luoghi stefanesi, usano materie prime scelte con cura", ha detto il sindaco. 

Il programma che sarà presentato parte con la “Festa di San Giuseppe” con la realizzazione degli altari imbanditi dalle ricche pietanze vegetali che, nella tradizione erano legati a ex-voto e a beneficio dei più poveri.
- 08-09 aprile “Festa dei legumi bio”: due giorni all'insegna della valorizzazione dei legumi biologici e delle verdure spontanee. Incontri tematici sul ruolo dei legumi in una sana alimentazione, visite alla collezione di semi, laboratori del gusto, scoperta e raccolta di erbe spontanee.
- 16-17-18 aprile Pasqua sui Sicani, riti della Settimana Santa: con rievocazione di antiche tradizioni, come la suggestiva processione accompagnata da lu lamentu. Nei dintorni da vedere gli Archi di Pasqua a San Biagio Platani.
- 22 aprile/ 01 maggio Cammino "apripista" dell’Itinerarium Rosaliae: Primo cammino di gruppo in 9 tappe del suggestivo percorso lungo 160 km che, attraversando il Parco dei Monti Sicani e tre riserve Naturali, collega le grotte dove visse Santa Rosalia quella di Monte Pellegrino con quella della Quisquina.
- 25 aprile Masserie aperte: visite conviviali alle fattorie con degustazioni di cucina tradizionale.
- 15-16 maggio Le giornate della legalità e della memoria: anniversario della morte di Lorenzo Panepinto e ricordo delle vittime di mafia. Il 16 maggio 1911 Lorenzo Panepinto venne assassinato con due colpi di fucile al petto da mano mafiosa. Nato il 4 gennaio 1865, fu insegnante, educatore e giornalista. Promotore delle prime cooperative agricole contadine, nei primi anni del novecento fece di Santo Stefano uno dei principali luoghi simbolo del riscatto sociale in Sicilia.
- 27-28 maggio Quisquina Cheese Fest - XIX Sagra del Formaggio Tradizionale e importante appuntamento annuale di degustazioni di prodotti lattiero caseari: ricotta, pecorino, caciocavallo, tuma, tumazzu. Una grande festa popolare per celebrare i migliori formaggi stefanesi, con show cooking, mostre, esposizioni a tema.
- 3-4-5-6-7 giugno Festa di Santa Rosalia 389° pellegrinaggio all’Eremo: dal 1624 è l'appuntamento più importante per gli stefanesi. Riti religiosi tradizionali, come la processione, si intrecciano con spettacoli musicali e pirotecnici, le maschiate, sfilate a cavallo, fiere dell'artigianato, manifestazioni sportive e d'arte varia
- 11-18-25 giugno/ 02 luglio Festa delle ciliegie: nei 4 fine settimana golose attività con il suo prodotto principe: le ciliegie. Raccolta, corsi di cucina, laboratori. Ma anche arte ed escursioni nel Parco dei Monti Sicani.
- 17-18 giugno Festa di San Calogero: suggestiva processione per le vie del paese con la banda musicale, i Tamburi della Quisquina e fiaccolata notturna al Pizzo che domina il paese. I più devoti trascorrono la notte vicino alla chiesa fra canti, preghiere e buon vino.
- 22 giugno/ 02 luglio Corso base di iconografia cristiano bizantina: laboratorio guidato alla conoscenza ed uso degli strumenti della rappresentazione grafico-pittorica dell'icona (in collaborazione con la Scuola Iconografica di Seriate (BG) all'Eremo di Santa Rosalia alla Quisquina).
- 16 luglio Festa della Madonna del Carmine: processione per le vie del paese con la banda musicale e i Tamburi della Quisquina.
- 26-30 luglio Quisquina Art Festival: primo happening riservato ad artisti e film-makers per concorso idee sul rapporto uomo - natura - cultura.
- Agosto Quisquina Estate: Ricco cartellone estivo di spettacoli teatrali, concerti, rievocazioni storiche, attività equestri, tornei sportivi.
- 01-10 settembre Cammino Itinerarium Rosaliae: da Palermo a Santo Stefano Quisquina, 160 km a piedi sulle tracce della “Santuzza” (a cura di Amici del Trekking sui Sicani).
- 18-24 settembre I frutti della terra: Settimana di escursioni rurali e gastronomia Trekking con raccolta di erbe e frutta, degustazioni e corsi di cucina per riscoprire i segreti dei sapori e dei saperi tradizionali.
- 01-08 ottobre A piedi nel Parco dei Monti Sicani: giorni di trekking alla scoperta del Parco dei Monti Sicani e del cammino di Santa Rosalia.
- 28 ottobre – 4/11/18 novembre I frutti della terra- settimana dell’Olivoterapia: Programmi settimanali per vivere la tradizione della raccolta delle olive e della produzione dell'olio. Visite guidate, escursioni, corsi di cucina.
- 3-4-5 novembre Sapori d'Autunno: Tre giorni alla scoperta dei sapori autunnali: funghi, verdure spontanee e degustazione del vino novello.
- 10 dicembre Frantoi aperti: Giornata di visite ai frantoi locali e degustazioni dell'olio novello. Occasioni di incontro dei produttori con consumatori e gruppi d'acquisto.
- 13 dicembre Festa di Santa Lucia: processione per le vie del paese e benedizione della "Cuccìa".
- 30 dicembre Il Bosco d’inverno: Escursione conviviale con degustazione di piatti tipici della cucina tradizionale (pecora vudduta).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento