rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
Cronaca

Università e archeologia, nuova offerta formativa in collaborazione con i partner della Tunisia

Per la prima volta dall'inizio della pandemia si svolgerà un confronto pubblico internazionale per condividere le opportunità di crescita culturale e di sviluppo sociale ed economico offerte dal progetto

L’aula magna “Luca Crescente” del Consorzio universitario di Agrigento, in contrada Calcarelle, ospiterà, giovedì 11 novembre alle 10,30, la presentazione ufficiale della nuova offerta formativa che il progetto Cefel dedica a studenti, imprese e operatori dei siti archeologici per lo sviluppo delle nuove professionalità che l’archeologia pubblica può generare nel mercato dei lavori culturali. 

“L’obiettivo - si legge in una nota - è trasmettere nuove competenze e creare opportunità lavorative, per intercettare e rispondere alla domanda di servizi e prodotti per la partecipazione della comunità al patrimonio archeologico”. 

Dopo lo stop agli spostamenti internazionali imposto dalla pandemia, per la prima volta i partner di progetto siciliani e tunisini potranno incontrarsi personalmente e condividere con la comunità le opportunità di crescita culturale e di sviluppo sociale ed economico offerte dal progetto:

- tre corsi di formazione gratuiti dedicati a studenti – diplomati, laureandi e laureati – italiani residenti in Sicilia e tunisini;

- un corso di formazione gratuito per gli operatori di gestori di siti archeologici;

- un corso di formazione breve gratuito per i dipendenti di imprese già attive nell’offerta di beni e servizi collegati al patrimonio archeologico.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Università e archeologia, nuova offerta formativa in collaborazione con i partner della Tunisia

AgrigentoNotizie è in caricamento