rotate-mobile
Mercoledì, 17 Aprile 2024
Agricoltura

Consorzio di bonifica, 400 operai senza stipendi da febbraio

Il sindacato Fai Cisl: "É inaccettabile che questa situazione si protragga in piena stagione irrigua mettendo a rischio d'interruzione un servizio indispensabile per l'agricoltura siciliana"

"Piena solidarietà agli oltre 120 lavoratori del Consorzio di bonifica di Palermo, che oggi hanno annunciato una giornata di sciopero per il prossimo 15 giugno e a quelli del Consorzio di Bonifica 3 di Agrigento, che ho potuto incontrare questa mattina: qui gli operai sono senza stipendio da febbraio e l'ente consortile sembra andare avanti a suon di promesse, senza alcuna reale prospettiva futura". Così i segretari generale e regionale della Fai Cisl Onofrio Rota e Adolfo Scotti. "Anche dalla politica regionale - aggiunge Rota - nessuna garanzia per lavoratori che stanno anticipando di tasca loro i soldi per poter lavorare. É inaccettabile che questa situazione si protragga in piena stagione irrigua mettendo a rischio d'interruzione un servizio indispensabile per l'agricoltura siciliana. Sosteniamo pienamente lo stato di agitazione e chiediamo l'intervento della Regione Siciliana per dare una svolta concreta a questa vicenda".

"In Sicilia, dove 270 comuni su 390 sono a rischio idrogeologico - sottolineac Scotti - è centrale il ruolo dei Consorzi di Bonifica ed è gravissimo che questi lavoratori attendano lo stipendio da quattro mesi. Ad Agrigento stiamo parlando di 400 persone, e di conseguenza famiglie, 200 lavoratori a tempo indeterminato e altri 200 stagionali".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Consorzio di bonifica, 400 operai senza stipendi da febbraio

AgrigentoNotizie è in caricamento