"Minacce e richieste di denaro per la gestione dello stadio", riparte processo con sei imputati

L'imprenditore, dalle cui denunce partì l'esposto, non demorde e impugna le assoluzioni

La gestione esclusiva dello stadio al centro di un’aspra contesa con minacce e presunte richieste di denaro. L’imprenditore, dalla cui denuncia è scaturito il processo per estorsione, insiste e impugna la sentenza di assoluzione. È ripartito in Corte di appello, solo per decidere sulla richiesta di risarcimento della parte civile visto che la Procura non ha impugnato il verdetto, il processo scaturito da un’inchiesta che ipotizzava pressioni indebite dietro l'affidamento della gestione dello stadio di Cattolica Eraclea. Il processo è stato rinviato preliminarmente al primo aprile per un eccessivo numero di procedimenti che ha rallentato l’udienza in Corte di appello.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Gli imputati, nei cui confronti lo stesso pubblico ministero Carlo Cinque in primo grado aveva chiesto l'assoluzione, erano sette: Giuseppe Costanza, 52 anni; Gaspare Tutino, 65 anni; Carlo Calogero Baldone, 50 anni; Giuseppe Schembre, 40 anni; Francesco Gambino, 54 anni; Giuseppe Lauricella, 10 anni; tutti componenti di un'associazione sportiva e l'ingegnere Valeria Maria Tutino, 40 anni, all'epoca dei fatti dirigente dell'Ufficio tecnico del Comune. Quest’ultima è l’unica a uscire del tutto dal processo perché neppure la parte civile non ha impugnato il verdetto nei suoi confronti. I reati contestati erano la diffamazione, la tentata estorsione e l'abuso di ufficio. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dopo 24 giorni la magia s'è dissolta: il nuovo caso di Covid-19 a Campobello fa salire a 126 i contagiati

  • "Pretendeva tangente da 15 mila euro per garantire la regolarità dei lavori": arrestato funzionario del Genio civile

  • Bastonata, ceffone e pedata in pieno centro: indagine verso la svolta

  • È morto John Peter Sloan, l'insegnante d'inglese più simpatico e famoso d'Italia

  • "La cultura riparte", riapre la Valle dei Templi: ingresso gratis per tutti

  • "Fase 2": movida e assembramenti, alcol vietato dalle 21 e locali chiusi a mezzanotte

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento