rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Carabinieri / Canicattì

Ventiduenne misteriosamente scomparsa da Canicattì, i carabinieri l'hanno ritrovata in provincia di Siracusa: sta bene

I militari dell'Arma dopo un'intera notte di ricerche e dopo aver battuto palmo a palmo centro, periferie e campagne sono riusciti a rintracciare la giovane: era a casa di un coetaneo, forse un fidanzatino, che aveva conosciuto su Facebook

E' stata ritrovata a Priolo Gargallo, un paesino della provincia di Siracusa, la ventiduenne di Canicattì che era scomparsa da due giorni. I carabinieri della compagnia di Canicattì - coordinati dal maggiore Luigi Pacifico - non soltanto hanno battuto palmo a palmo l'intera cittadina, periferie e campagne comprese. Ma sono riusciti anche a fare chiarezza e a tracciare la giusta strada da seguire che gli ha permesso, appunto, di rintracciare la giovane. 

La ventiduenne sta bene ed è a casa di un coetaneo, forse un fidanzatino, che aveva conosciuto su Facebook.

Il superlativo lavoro investigativo dei carabinieri della compagnia di Canicattì ha permesso di chiarire che la ventiduenne non s'è affatto allontanata da casa in pigiama, ciabatte e vestaglia. Dettagli che, appunto, lasciavano presagire il peggio. Sentendo familiari, parenti ed amici, ma anche controllando il telefono cellulare della giovane, i militari dell'Arma sono riusciti ad accertare che la ventiduenne aveva un continuo interscambio di messaggi social con un suo coetaneo. E rintracciando il giovane, è stata ritrovata anche la ventiduenne. 

I carabinieri di Canicattì, maggiore Pacifico in testa, hanno accertato che, quella sera, dopo l'ennesimo litigio con la madre, e porte sbattute in faccia, la giovane è andata via - spontaneamente ed autonomamente - da casa. Sì, la ventiduenne era giù di tono a causa della prematura scomparsa del padre, ma non accettava - a quanto pare - le contestazioni, fatte dalla madre, su quel suo coetaneo al quale si era affezionata. 

Adesso, la posizione della mamma della ventiduenne è al vaglio degli investigatori. Perché, di fatto, si potrebbe configurare la fattispecie di procurato allarme.    

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ventiduenne misteriosamente scomparsa da Canicattì, i carabinieri l'hanno ritrovata in provincia di Siracusa: sta bene

AgrigentoNotizie è in caricamento