Si ferisce cadendo in moto, chiede 34 mila euro di risarcimento al Comune

L'incidente è avvenuto a causa di un tombino ribassato rispetto alla sede stradale, il Municipio però vuol vederci chiaro e ha nominato un perito di parte

Subisce un incidente stradale mentre era in sella alla propria moto e chiede risarcimento salatissimo al Comune di Agrigento. I fatti risalgono al giugno del 2013, quando l'uomo percorreva a bordo del proprio scooter 125 la via San Giuseppe nella frazione di Montaperto ad Agrigento e, "improvvisamente, cadeva a terra a causa di un tombino ribassato rispetto al manto stradale riportando un trauma alla spalla e la frattura della rotula destra". Un incidente e dei danni che l'avvocato dell'agrigentino ha quantificato in 35mila euro, dei quali 850 solo quanto arrecato al mezzo di locomozione.

Troppe richieste risarcitorie, il Libero consorzio chiude le strade alle due ruote

Una richiesta ritenuta "eccessiva" dall'Ente, che ha quindi nominato con proprio atto di giunta un perito di parte (nel caso specifico un medico ortopedico) per verificare la validità della proposta e perpararsi a difendersi in tribunale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: la Sicilia diventa zona gialla, Musumeci: "Non è un liberi tutti"

  • Incidente sulla statale 115: scontro fra auto e furgone, morta una 59enne di Licata

  • Coronavirus e zona "gialla", ecco tutte le regole in vigore da domani

  • Coronavirus, 4 morti fra Campobello, Palma e San Biagio: tornano ad aumentare i contagi

  • Coronavirus, nuovo boom di contagi in provincia: ad Aragona muore ex sindaco, una vittima pure a S. Giovanni Gemini

  • Coronavirus, il bollettino dell'Asp: 88 nuovi positivi, 6 ricoverati e 2 vittime

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento