Troppe richieste di risarcimento per danni, chilometri di strade chiuse alle due ruote

A firmare i provvedimenti è stato il settore Infrastrutture del Libero consorzio di Agrigento per cercare di limitare le cause che stanno ormai "bombardando" l'ente

Con tre distinte ordinanze del settore Infrastrutture stradali è stato imposto il divieto di transito alle biciclette su alcune strade di competenza del Libero consorzio comunale. La decisione è stata presa in seguito alle continue richieste di risarcimento danni per cadute, vere o presunte, da parte di soggetti che transitavano in bicicletta su alcuni tracciati. Una vera e propria escalation che ha costretto il Libero consorzio ad inibirne il transito proprio per monitorare con la massima attenzione i percorsi sui quali si sarebbero verificate queste cadute, e sino a quando non saranno effettuati interventi per innalzare i livelli di sicurezza. Una scelta già vista, in realtà, perché il Comune di Agrigento ha dovuto fare le medesime scelte in diverse altre strade della città.

Strade troppo pericolose per le due ruote, firmate ordinanze da parte del Comune

Il divieto di transito alle biciclette è stato apposto sulla Sp 01 Quadrivio Spinasanta-Villaseta (con la stessa ordinanza è stato anche imposto il limite massimo di velocità di 30 km/h a tutti gli autoveicoli e motoveicoli in entrambe le direzioni di marcia), sulla Sp 1-C viadotto Morandi - Fondacazzo e sulle Spc ex consortili 41 salto Fontana-Panzica, 42 S. Rosalia-Marrà-Muxarello, 43 Canalotto-Carbonia e 44 Carbonia-Muxarello.

Le ordinanza sono state trasmesse per opportuna conoscenza a tutte le autorità di pubblica sicurezza, ai sindaci dei Comuni sui cui territori ricadono le strade (Agrigento, Santa Elisabetta e Aragona) e a tutti gli enti competenti in materia di infrastrutture e trasporti. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morta di malaria a 44 anni dopo una vacanza in Nigeria

  • Incidente sul lavoro: si ribalta il trattore e muore un 53enne

  • Dimentica gli occhiali che spariscono in un lampo: interviene la polizia

  • Il mondo di un agrigentino a Budapest, Gero Miccichè: "Io e la Disney, una grande emozione"

  • Notte di fuoco fra Palma e Licata: distrutte le auto di insegnante e agricoltore

  • Cliente preleva allo sportello e si accorge dell'incendio in banca: chiusa piazza per ore

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento