La strage delle Maccalube, i giudici vogliono vederci chiaro: sarà nominato un perito

La deposizione del geologo Fausto Grassa, che sostiene che potrebbe essersi trattato di un "evento imprevedibile", spinge la Corte ad ulteriori accertamenti

La lettura della sentenza di primo grado

La deposizione del geologo Fausto Grassa dell'istituto nazionale di geofisica - già interrogato al processo di primo grado, che avrebbe, però, fatto nuovi studi sul fenomeno arrivando alla conclusione che si sarebbe trattato di un evento imprevedibile - alimenta dei dubbi alla Corte di appello di Palermo che cercherà di chiarire attraverso la nomina di un perito, vale a dire un tecnico "terzo" e non di parte. Il 17 novembre sarà conferito l'incarico.

Il processo è quello per la cosiddetta strage delle Maccalube, la riserva naturale di Aragona. Lì il 27 settembre del 2014 morirono i fratellini Carmelo e Laura Mulone di 9 e 7 anni, travolti da un’ondata di fango mentre facevano una passeggiata insieme al padre Rosario, appuntato dei carabinieri. In primo grado, il 30 gennaio del 2018, il giudice Giancarlo Caruso ha inflitto sei anni di reclusione al direttore della riserva, l’architetto Domenico Fontana, e 5 anni e 3 mesi all’operatore del sito Daniele Gucciardo, entrambi esponenti di Legambiente, associazione che gestisce la riserva sulla base di un contratto con la Regione.

Assoluzione, invece, “perché il fatto non costituisce reato”, per il funzionario della Regione Francesco Gendusa. Il procuratore Luigi Patronaggio ha impugnato il verdetto di assoluzione e lo stesso hanno fatto i difensori dei due condannati: in appello, quindi, è di nuovo tutto in discussione.

I giudici hanno riaperto l'istruttoria per sentire il geologo Fausto Grassa: la sua audizione ha comportato un ulteriore allungamento dei tempi dell'istruttoria. I difensori di imputati e parti civili (i familiari delle vittime si costituiti con l’assistenza degli avvocati Antonio Provenzani, Roberto Guida e Mattia Floccher) potranno nominare propri consulenti. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: la Sicilia diventa zona gialla, Musumeci: "Non è un liberi tutti"

  • Incidente sulla statale 115: scontro fra auto e furgone, morta una 59enne di Licata

  • Coronavirus e zona "gialla", ecco tutte le regole in vigore da domani

  • Coronavirus, 4 morti fra Campobello, Palma e San Biagio: tornano ad aumentare i contagi

  • Coronavirus, nuovo boom di contagi in provincia: ad Aragona muore ex sindaco, una vittima pure a S. Giovanni Gemini

  • Coronavirus, il bollettino dell'Asp: 88 nuovi positivi, 6 ricoverati e 2 vittime

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento