Venerdì, 24 Settembre 2021
Cronaca

"Errate cure per la lussazione della spalla", tribunale condanna Asp: pagato risarcimento

Il paziente chiedeva 50.198 euro, con sentenza dello scorso anno all'azienda sanitaria provinciale è stata imposta la liquidazione di 10.207,33

A causa di un incidente domestico che gli ha provocato una lussazione alla spalla sinistra è finito al pronto soccorso dell'ospedale "San Giovanni di Dio" dove, dopo diverse visite ortopediche, è stato sottoposto ad un intervento chirurgico. Ritenendo errate le cure che ha ricevuto fra aprile e giugno del 2010 ha citato - era giugno del 2014 - l'Asp di Agrigento dinanzi al tribunale. Il paziente ha chiesto un risarcimento danni di 50.198 euro. La sentenza - con la quale è stato accertato il nesso di casualità tra l'evento lesivo e il danno subito, accertando la responsabilità dell'azienda sanitaria provinciale - è arrivata a metà gennaio del 2010.

In parziale accoglimento delle richieste, il tribunale ha condannato l'Asp al pagamento complessivo di 10.207,33 euro. Soldi per i quali negli ultimi giorni l'Asp ha predisposto la liquidazione, in esecuzione della sentenza. L'azienda non ha infatti proposto appello "per evitare di incorrere - è stato spiegato nella documentazione - in aggravio di spese, anche dovuto all'applicazioni di penali, stando - scrivono dall'ente - la notevole riduzione del danno liquidato rispetto alla domanda iniziale". 

"Isterectomia totale per fibromatosi uterina", Asp trascinata in tribunale
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Errate cure per la lussazione della spalla", tribunale condanna Asp: pagato risarcimento

AgrigentoNotizie è in caricamento