rotate-mobile
Cronaca

Farmaco antimalarico e mascherine: l'Asp s'attrezza contro il Covid-19

Approvato anche il reclutamento straordinario di ulteriore contingente di 40 infermieri, tutti assunti a tempo determinato, che verranno destinati all’emergenza sanitaria

Il direttore generale, facente funzioni, dell’azienda sanitaria provinciale di Agrigento Alessandro Mazzara e il direttore sanitario Gaetano Mancuso hanno autorizzato. L’Asp della città dei Templi procederà all’affidamento della fornitura, in somministrazione, della specialità medicinale Resochin indicato nelle linee guida sulla gestione terapeutica e di supporto per i pazienti con infezione da Coronavirus.

Unità di crisi dell'Asp per il Covid-19, i casi verranno concentrati negli ospedali di Agrigento e Sciacca

“II farmaco è contrattualizzato come Clorodrina con la Bayer, ma risulta carente sul territorio nazionale per cessata commercializzazione – hanno scritto dall’Asp di Agrigento – da parte della società e come tale inserito nell’elenco Aifa ‘farmaci carenti’. La stessa Aifa autorizza l’importazione alle strutture sanitarie per analogo prodotto autorizzato all’estero”. Si tratta di un farmaco antimalarico, uno di quelli appunto indicati nelle linee guida sulla gestione terapeutica e di supporto per i pazienti con infezione da Coronavirus.

Sempre l’Asp – che già lo scorso 27 febbraio aveva autorizzato l’acquisto di 6 mila maschere facciali di protezione Ffp3, attesa l’urgenza del contenimento del virus Covid-19, – dopo aver provveduto a reperire 200 maschere facciali ha richiesto l’approvvigionamento di 3 mila mascherine Ffp2, fabbisogno poi aumentato a 4 mila. Inoltre è stato approvato il reclutamento straordinario di ulteriore contingente di 40 infermieri, tutti assunti a tempo determinato, che verranno destinati all’emergenza Covid-19. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Farmaco antimalarico e mascherine: l'Asp s'attrezza contro il Covid-19

AgrigentoNotizie è in caricamento