Corruzione, condanna in Cassazione per un'agrigentina a Milano

Fu coinvolta nell’inchiesta della Direzione distrettuale antimafia di Milano per l’infiltrazione del clan mafioso dei Laudani in Lombardia

(foto ARCHIVIO)

Confermata anche in Cassazione  la condanna a tre anni per un'agrigentina dipendente del Comune di Milano accusata di corruzione per aver "favorito" un'azienda per ottenere un avanzamento di carriera. La notizia è riportata dal quotidiano La Sicilia in edicola oggi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La donna si chiama Giovanna Afrone ed è un'ex funzionaria del Comune di Milano. Fu coinvolta nell’inchiesta della Direzione distrettuale antimafia di Milano per l’infiltrazione del clan mafioso dei Laudani in Lombardia. Era stata già condannata in primo grado a tre anni con il rito abbreviato. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Emergenza Covid-19, altri due casi in provincia: chiuso ristorante e richiamati tutti i clienti

  • La faida sull'asse Favara-Belgio, scatta l'operazione "Mosaico": raffica di arresti, trovate armi

  • Operazione "Mosaico": duplice tentato omicidio, ecco chi sono i 7 arrestati

  • Coronavirus, ancora positivi in provincia: a Ravanusa i casi salgono a sette

  • Nuova "bomba" d'acqua sull'Agrigentino: strade e ristoranti allagati, albero su auto

  • Il Covid non molla la sua presa: due nuovi casi a Favara, uno a San Biagio e Grotte

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento