rotate-mobile
Domenica, 24 Settembre 2023
Cronaca

Abusivismo edilizio, scoperti tre nuovi casi: scattano le diffide

Per rimuovere una “casa mobile ad uso abitazione saltuaria” sono stati concessi 90 giorni. Decorso il termine verrà elevata una sanzione amministrativa che varia da 2 a 20 mila euro e scatterà anche l’acquisizione al patrimonio comunale

Nel centro storico è stata scoperta la trasformazione di un tetto in una terrazza. Sempre nel cuore di “Girgenti” è stata rimossa la ringhiera di un balcone per “trasformare il lastrico solare, con esclusiva funzione di copertura, in una terrazza calpestabile”. In contrada Zingarello, invece, è stata scoperta la presenza di una “casa mobile ad uso abitazione saltuaria”.

Per i primi due casi, dopo i sopralluoghi tecnici, il dirigente del settore Territorio e Ambiente di palazzo dei Giganti, Giuseppe Principato, ha firmato altrettante ordinanze che impongono il ripristino dei luoghi. Ripristino che dovrà avvenire – è stato ufficialmente scritto dal dirigente comunale – entro trenta giorni.

“Nel caso di opere sottoposte a sequestro da parte dell’Autorità giudiziaria – ha spiegato Principato – bisognerà prima chiedere il dissequestro”. Alla scadenza del termine indicato, spetterà alla polizia municipale effettuare la necessaria verifica.

Per la “casa mobile ad uso abitazione saltuaria” è stata firmata, invece, una ingiunzione alla rimozione e al ripristino dello stato dei luoghi entro 90 giorni. Decorso il termine verrà elevata una sanzione amministrativa che varia da 2 a 20 mila euro e scatterà anche l’acquisizione al patrimonio comunale.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Abusivismo edilizio, scoperti tre nuovi casi: scattano le diffide

AgrigentoNotizie è in caricamento