rotate-mobile
Attualità Licata

Un secolo di attività per le suore Morinelliane: grande festa per aprire l’anno giubilare

Il prossimo 9 settembre aprirà la “Cittadella del sole, uno spazio aperto di 7 mila metri quadrati che accoglierà un pubblico di tutte le età

La data che le suore Morinelliane di Licata hanno segnato in calendario è il 9 settembre: è questa la data in cui si aprirà l’anno giubilare che celebra i 100 anni della fondazione della congregazione voluta dal Canonico Vincenzo Morinello. Le suore Morinelliane, guidate dalla Superiora generale suor Maria Agnese Ciarrocco, inaugureranno in quell’occasione la “Cittadella del sole”: ben 7.000 metri quadrati in via Palma, a Licata, che diventeranno un luogo polifunzionale per un pubblico di tutte le età: famiglie e bambini, religiosi e laici, devoti e non.  Un progetto che Don Morinello già immaginava nel 1930, quando commissionò un quadro che rappresenta la “Cittadella del sole”. Lo spazio, di fatto, donato alla città, verrà inaugurato dall’arcivescovo metropolita di Agrigento, monsignor Alessandro Damiano.

Il “racconto” di cosa sarà l’Anno Giubilare, che in realtà durerà 15 mesi (dal 9 settembre 2023 all’8 dicembre del 2024), è stato fatto sabato sera, nel corso di un talk show nel complesso della Badia, condotto da Alessandra Cuttaia, che curerà gli eventi ed è la regista del docufilm sulle Suore Morinelliane. Nel chiostro che ospita il museo archeologico di Licata è stata Suor Maria Agnese Ciarrocco, che ha illustrato le iniziative, ad accogliere il sindaco di Licata Angelo Balsamo che ha dato la piena disponibilità dell’amministrazione comunale a collaborare, ed il vicario foraneo di Licata e Palma di Montechiaro, don Tommaso Pace, che ha parlato di “anno di Grazia”.

Il professore Giacomo Minio, docente di Economia e Politiche dei Beni Culturali presso l’Università di Palermo, intervistato da Alessandra Cuttaia ha annunciato la possibilità di aprire un museo dedicato ai cimeli delle Suore Morinelliane. Commozione nel momento in cui il coro della Confraternita di San Girolamo della Misericordia ha intonato per la prima volta l’inno dell’Anno Giubilare delle Suore Morinelliane, scritto dalla palermitana Cirella Gigenti.

Ecco tutti gli altri eventi annunciati alla Badia: la “Cittadella del Sole” ospiterà una mostra fotografica per raccontare i 100 anni di storia delle suore dei poveri di don Morinello, saranno inoltre esposti vari oggetti, esemplari unici di abiti, decorazioni, tutto ciò che è simbolo del lungo viaggio delle suore dal 1924 a oggi.

Sarà varata l’iniziativa “Natale tutto l’anno”, con uno spazio dedicato alla Natività all’interno della Cittadella, ma non solo: il Natale diventerà itinerante, con presepi viventi che, durante tutto l’anno, verranno allestiti nei quartieri di Licata.

All’interno della Cittadella, oltre alla proiezione del docufilm, saranno realizzati dei murales, avrà luogo un concorso canoro per i più piccoli. Inoltre molti degli eventi saranno itineranti, raggiungeranno infatti le città in cui ha sede la congregazione: e quindi Campobello di Licata, Agrigento, Santa Margherita Belice, Palermo, Roma, la Romania e la Colombia.

“Teniamo tantissimo – ha annunciato suor Maria Agnese Ciarrocco – a comunicare che in occasione del nostro Anno Giubilare, grazie alla Santa Sede, tutti coloro i quali visiteranno la nostra cappella di via Palma, sede della Congregazione, potranno lucrare l’indulgenza plenaria della Chiesa. E’ un momento spirituale importantissimo”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un secolo di attività per le suore Morinelliane: grande festa per aprire l’anno giubilare

AgrigentoNotizie è in caricamento