SciaccaNotizie

Per tre giorni la città sarà la capitale italiana della Cardiologia

Alla cerimonia inaugurale saranno presenti anche Margherita La Rocca Ruvolo e Carmelo Pullara, rispettivamente presidente e vice presidente della commissione Sanità dell’Ars

Ennio Ciotta

Per tre giorni, dal 22 al 24 marzo, Sciacca sarà la capitale italiana della Cardiologia. In quei giorni si terrà il congresso “Progetto Sciacca Cuore 2019” – ospedale e territorio – update in Cardiologia: dalle linee guida alla pratica clinica” organizzato dall’unità operativa complessa di Cardiologia con Utic ed Emodinamica, diretta da Ennio Ciotta, in collaborazione con Fabio Abate, responsabile del servizio di Emodinamica, e con Giuseppe Caramanno, direttore dell’unità operativa complessa di Cardiologia di Agrigento. Evento che riunirà a Sciacca professionisti provenienti da tutte le Cardiologie della Sicilia, dall’Ismett di Palermo, nonché cattedratici delle università di Palermo e Catania. Saranno presenti anche professionisti di grande prestigio nazionale ed internazionale provenienti da università e strutture Cardiologiche italiane di elevato livello.

Ennio Ciotta non rilascia, rispettando il regolamento dell’azienda sanitaria provinciale di Agrigento, interviste ufficiali, ma ha fatto sapere di essere riconoscente al direttore generale dell’Asp, Giorgio Giulio Santonocito, che ha assicurato la sua presenza al congresso, per avere sostenuto fortemente ed avere concesso il patrocinio alla manifestazione di Sciacca.   

Gli onorevoli Margherita La Rocca Ruvolo e Carmelo Pullara, rispettivamente presidente e vice presidente della commissione Sanità dell’Ars, saranno presenti alla cerimonia inaugurale del congresso, assieme ad altri esponenti della politica agrigentina ed ai massimi rappresentanti delle istituzioni provinciali, in programma per il 22 marzo nell’ex convento di San Francesco. “Il congresso – commenta l’onorevole La Rocca Ruvolo – è un evento di alto profilo, di levatura nazionale, che rappresenta un momento di crescita per tutto il territorio. Saranno presenti relatori giunti da ogni parte d’Italia, con i quali sarà possibile mettere a confronto le nuove tecniche chirurgiche e quelle cardiologiche. Sarà certamente un momento di crescita, un plauso agli organizzatori. Scegliere Sciacca per ospitare il congresso denota attenzione – conclude il presidente della commissione Sanità dell’Ars - per l’intero territorio agrigentino. Iniziative come questa servono anche a “fare luce” sulle professionalità che qui lavorano all’insegna dell’eccellenza. Posso sin d’ora dire che la politica sarà un interlocutore importante, attento a quanto emergerà dalla tre giorni di lavori”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per il deputato Carmelo Pullara, vice presidente della commissione Sanità “l’importanza del congresso è tale da richiamare a Sciacca personalità del mondo della Cardiologia di ogni parte d’Italia. Ciò è frutto delle capacità – aggiunge il deputato regionale - di Ennio Ciotta, già dimostrate quando ha diretto il reparto di Cardiologia dell’ospedale di Licata, che purtroppo ha lasciato, ma per approdare in un centro strategico per la sanità agrigentina. Qui, infatti, il dottore Ciotta può fare da argine alla mobilità passiva, i cosiddetti “viaggi della speranza” per curarsi verso Palermo e Trapani. Grazie a questa azione si recuperano risorse economiche da reinvestire in tecnologia, per migliorare ulteriormente la qualità dell’assistenza sanitaria garantita ai pazienti”.
Francesca Valenti, sindaco di Sciacca, ha annunciato che andrà “a ringraziare personalmente Ennio Ciotta, primario dell’unità operativa complessa di Cardiologia e presidente del congresso, e ad accogliere le istituzioni ed i protagonisti dell’evento, come segno di riconoscimento della città. Si tratta di una manifestazione molto importante anche ai fini del turismo congressuale, della destagionalizzazione alla quale Sciacca, per le sue caratteristiche e per il clima, ambisce. Questa è una grande risorsa per la nostra terra”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 59 nuovi positivi nell'Agrigentino: ci sono anche insegnanti e studenti, è raffica di scuole chiuse

  • Regione, firmata l'ordinanza: centri commerciali e outlet chiusi la domenica pomeriggio e coprifuoco dalle 23

  • Coronavirus: "pioggia" di casi tra Agrigento, Favara, Ribera e Sciacca

  • Amministrative, Franco Miccichè il nuovo sindaco: vittoria a valanga su Firetto

  • Coronavirus: 17 positivi in provincia, ci sono pure 6 alunni e 2 insegnanti

  • L'ultimo bagno della stagione si trasforma in tragedia: annegato un turista 51enne

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento