rotate-mobile
Sabato, 13 Agosto 2022
Sciacca Sciacca

Ridimensionamento del "Bonachia", Vecchio risponde a Bellanca

Vecchio: "Nel solco di quanto da auspicato, il Comune di Sciacca ha proposto il mantenimento...

L'assessore Gianfranco Vecchio risponde ad una nota del presidente del Consiglio comunale Filippo Bellanca in cui si pone la preoccupazione della perdita di autonomia dell'istituto statale d'Arte "Giuseppe Bonachia". "Il Comune di Sciacca - scrive l'assessore Gianfranco Vecchio - ha partecipato a due riunioni alla Provincia regionale di Agrigento, l'ultima giusto l'8 novembre 2011, aventi ad oggetto il dimensionamento degli istituti scolastici, Nel solco di quanto da lei auspicato, il Comune di Sciacca ha proposto il mantenimento dell'attuale assetto, opponendosi a qualsiasi ipotesi di accorpamento ad altri istituti. La Provincia ha accolto la determinazione del Comune, facendo comunque rilevare che si rende necessaria l'istituzione di una sede distaccata a Raffadali (Comune che ne ha fatto espressa richiesta). Può, quindi, ben dirsi che allo stato l'autonomia dell'istituto Bonachia è salvaguardata. Resta fermo, come da Lei auspicato, che questa Amministrazione effettuerà una vigilanza costante su tale problematica".

"In relazione alle scuole d'infanzia, primarie e secondarie di primo grado di Sciacca
- aggiunge l'assessore Gianfranco Vecchio - l'Amministrazione, dopo avere convocato i dirigenti scolastici del distretto socio sanitario di Sciacca e le parti sociali, è pervenuta alla determinazione di preservare l'attuale dimensionamento, poiché rispondente al dettato della legge regionale 6/2000. Apposita proposta di delibera è già stata approvata dalla Giunta oggi. Colgo l'occasione per

ringraziare i funzionari comunali che hanno prestato una solerte e fattiva collaborazione nell'espletamento delle complesse procedure sul dimensionamento degli istituti scolastici".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ridimensionamento del "Bonachia", Vecchio risponde a Bellanca

AgrigentoNotizie è in caricamento