rotate-mobile
Mercoledì, 8 Febbraio 2023
Sciacca Sciacca

"Favorirono sbarchi clandestini", rinviati a giudizio tre saccensi e un riberese

Secondo le accuse della Dda, avrebbero fatto parte, assieme ad alcuni egiziani, della "base": "Dietro compenso di denaro, avevano il compito di reperire le abitazioni per i migranti"

Associazione a delinquere finalizzata al favoreggiamento dell'immigrazione clandestina. Questa l'accusa contestata a tre saccensi e un riberese, rinviati a giudizio ed attualmente sotto processo al Tribunale di Palermo. 

I fatti - secondo quanto riporta il Giornale di Sicilia - si riferiscono ad uno sbarco di oltre 100 migranti nel luglio 2010 a Palma di Montechiaro e ad un altro, pochi mesi dopo a Borgo Bonsignore a Ribera, ma ci sarebbero altri sbarchi in diverse zone della Sicilia. Fra i trenta imputati, quasi tutti extracomunitari, ci si sono appunto i quattro siciliani, che secondo le accuse della Dda, avrebbero fatto parte, assieme ad alcuni egiziani, della "base".

"Questi - si legge sul quotidiano - venivano attivati di volta in volta, secondo le indagini dei carabinieri, nei luoghi di sbarco e, dietro compenso di denaro, avevano il compito di reperire un numero idoneo di abitazioni vicine alla costa, in modo da essere raggiunte facilmente da migranti una volta sbarcati".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Favorirono sbarchi clandestini", rinviati a giudizio tre saccensi e un riberese

AgrigentoNotizie è in caricamento