menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(foto ARCHIVIO)

(foto ARCHIVIO)

Depurazione, il commissario nazionale avvia la gara per impianto di Sciacca

Si tratta di un progetto da oltre 3,8 milioni di euro. Il commissario Giugni: “Serve efficienza contro infrazione Ue”

Dopo anni di attesa, via alla gara d'appalto da quasi 4 milioni di euro per la realizzazione di un nuovo modulo al depuratore di Sciacca. La procedura è stata avviata dal commissario unico per la depurazione Maurizio Giugni. Così potenziato l'impianto consentirà all'impianto di coprire fino a 47.500 abitanti equivalenti per i quartieri di Cappuccini, Ferraro, zona Ospedale e delle frazioni di Foggia e San Marco.

“Sciacca  – osserva il Commissario Giugni –  ha bisogno di una depurazione efficiente, in linea con gli standard di trattamento delle acque reflue individuati dalle direttive comunitarie e nel contempo adeguata alla sua grande attrattiva turistica e culturale: oggi parte questa gara, che vuole dire un vero passo avanti per la soluzione del problema”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento