CanicattiNotizie

Area di 12mila metri trasformata in discarica, i carabinieri sequestrano tutto

I militari hanno censito ben 23 punti in cui erano stati abbandonati i rifiuti da ignoti, anche se le indagini sono attualmente ancora in corso

L'area della discarica

E' una vera e propria piccola "terra dei fuochi" quella scoperta dai carabinieri della Stazione di Canicattì e del Centro anticrimine natura di Agrigento in contrada Cazzola, tra Canicattì e Castrofilippo nei giorni scorsi. I militari, nel contesto di attività di controllo del territorio finalizzati al contrasto dei reati ambientali, si sono trovati dinnanzi un'ampia area totalmente desolata di ben 12mila metri quadrati all'interno della quale erano distribuiti 23 mini-discariche che contenevano di tutto. In particolare i carabinieri hanno trovato eternit in grande quantità (in uno di questi siti c’erano 15 grandi cassoni in eternit, fratturati ma meticolosamente accatastati), plastica, pneumatici, vetro, materiali di risulta dell’edilizia, sfalci di potature, mobili ed anche stoccaggi di generi alimentari, "alcuni dei quali - dice una nota del Comando provinciale - riconoscibili anche per il lotto di provenienza. Gli specialisti del Centro anticrimine natura hanno accertato - continua la nota - come l’area sia priva di alcuna precauzione per evitare eventuali dispersioni di sostanze inquinanti nell’ambiente circostante". Gran parte dei siti di abbandono dei rifiuti è stata in passato già incendiata, peggiorando di fatto la situazione dal punto di vista ambientale.

Durante la perlustrazione i carabinieri hanno sorpreso A.P., 75enne pluripregiudicato di Canicattì, che è stato denunciato per traffico illecito di rifiuti: sulla propria Moto Ape trasportava infatti circa 250 chili di rifiuti ferrosi. Il mezzo, così come l'intera area della discarica, sono stati posti sotto sequestro. Le indagini proseguono al fine di identificare i proprietari delle aree e, soprattutto, coloro che le hanno usate per abbandonare i rifiuti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sulla statale 115: scontro fra auto e furgone, morta una 59enne di Licata

  • Coronavirus, nuovo boom di contagi in provincia: ad Aragona muore ex sindaco, una vittima pure a S. Giovanni Gemini

  • Covid-19, il virus torna a tenere sotto scacco Canicattì: un morto e 35 nuovi positivi

  • Coronavirus, crescono i casi a Canicattì (+11), Ravanusa (+9), Campobello (+3), Racalmuto e Licata (+1): c'è anche un morto

  • Scoperto stabilimento dolciario abusivo, sequestrati generi alimentari scaduti e mal conservati: un arresto

  • Coronavirus, il bollettino dell'Asp: boom di contagiati (+110) e 9 vittime in 48 ore

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento