CanicattiNotizie

Tutela dell'ambiente, il presidente Tedesco presenta due mozioni

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AgrigentoNotizie

In un momento storico in cui la consapevolezza della tutela dell'Ambiente, del rispetto della natura e dei suoi equilibri, sta diventando finalmente il perno delle scelte politiche europee, nazionali e locali, ogni comunità ha il dovere di discutere e confrontarsi su queste tematiche che, ben lungi dal costituire un mero esercizio teorico, hanno un impatto immediato e costante sulla nostra vita, sul nostro benessere e sulla nostra salute.

Per queste ragioni ho depositato due mozioni che saranno discusse in occasione del prossimo consiglio comunale.

Con la prima mozione, suscitata da uno stimolo del Sen. Cristiano Anastasi, componente della Commissione Industria, commercio, turismo, si pone in discussione la proposta di istituire parallelamente a quanto realizzato a livello nazionale e nella Regione Lazio, un Assessorato della Transizione ecologica, preposto all'attuazione delle politiche ambientali, con il compito in particolare di attuare le buone pratiche per la Tutela dell'Ambiente e Risorse Naturali, Energia e Investimenti Verdi, Contrasto al Dissesto Idrogeologico e Prevenzione dei Rischi Naturali, in coerenza con le politiche ambientali nazionali.

E' evidente che gli Enti locali che sapranno cogliere le grandi opportunità che possono nascere da tale tematica, oltre al miglioramento dell'Ambiente in cui viviamo, potranno determinare la creazione di posti di lavoro, appalti, la messa a reddito del patrimonio comunale male impiegato, dando risposte concrete alla cittadinanza.

Con la seconda mozione, ritenendo che la costruzione di un mondo libero dalle armi nucleari sia un obiettivo comune da perseguire, strettamente connesso con l’attuazione delle politiche ambientali, si chiede che il Comune di Canicattì aderisca alla Campagna “Italia, Ripensaci”, promossa, tra le altre, dall’associazione "Mayors for Peace", Sindaci per la Pace, presieduta dal Sindaco di Hiroshima, e da ICAN, International Campaign to Abolish Nuclear Weapons (Premio Nobel 2017).

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento