menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Terzo slalom Sciacca terme, una domenica di grandi motori

Il ventisettenne di Buseto Palizzolo, campione siciliano Slalom in carica, forse meglio conosciuto dai propri fan con il nomignolo di "Varenne", ha dunque ingranato la sesta marcia, conquistando a Sciacca la sesta vittoria stagionale

Una kermesse, quella ospitata nella cittadina “ex” termale sul litorale agrigentino, capace di offrire emozioni e spettacolo alle migliaia di spettatori assiepati lungo i quasi 3 km dell’impegnativo e tortuoso tracciato che s’inerpica sino al Santuario dedicato a San Calogero, sul monte Kronio. Il trapanese Giuseppe Castiglione regala spettacolo, suo l'acuto nella sfida tra le migliori auto. 

Il ventisettenne di Buseto Palizzolo, campione siciliano Slalom in carica, forse meglio conosciuto dai propri fan con il “nomignolo” di “Varenne”, ha dunque ingranato la sesta marcia, conquistando a Sciacca la sesta vittoria stagionale ed allungando ulteriormente in vetta alla classifica provvisoria del Cas, Campionato automobilistico siciliano Aci Sport 2016. Al volante della prestante nera Radical Prosport Suzuki preparata in proprio ma iscritta dalla scuderia Armanno Corse Palermo, Giuseppe Castiglione ha regolato al traguardo uno sfortunato Mimmo Polizzi, al rientro nelle competizioni dopo svariati mesi di stop forzato dovuto a lavori di rifacimento del motore Suzuki montato sulla sua Elia Avrio ST09 Evo.

Il plurititolato pilota della scuola di Adrano, neo alfiere della scuderia Tm Racing Messina, si è dovuto arrendere al più giovane rivale per appena 1”87, ma si è ugualmente dichiarato soddisfatto per il risultato colto a Sciacca, a diversi anni dall’ultima sua presenza all’ombra del monte Kronio. A completare il podio il sempre più veloce e sorprendente messinese Emanuele Schillace, pure lui “figlio d’arte”, come Castiglione, vincitore della speciale classifica per gli Under 23 ed autore, qui a Sciacca, di una prestazione esemplare, con la Radical SR4 Suzuki della Tm Racing, con la quale ha chiuso a 3”64 dalla vetta.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Coronavirus: è arrivato lo spray nasale che aiuta a proteggersi

Attualità

Un aiuto per i più deboli: la Brigata “Aosta” dona beni di prima necessità

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento