Sport

Akragas, il sindaco Firetto: "Illuminazione? Nessuno mi ha contattato"

Il primo cittadino di Agrigento, parla dell'impianto di illuminazione dello stadio "Esseneto". Lillo Firetto, in una lunga intervista rilasciata al Giornale di Sicilia, fa sapere di non essere stato contattato dalla società

Il sindaco di Agrigento, Lillo Firetto

Il sindaco di Agrigento, Lillo Firetto, torna a parlare dell’impianto di illuminazione dello stadio “Esseneto”. Il primo cittadino racconta la sua verità nell’edizione odierna del Giornale di Sicilia.  "Onestamente - dice Firetto - non ho ben capito quali siano i problemi della dirigenza. Non credo che tutto possa saltare solo perché abbiamo chiesto una assicurazione di poche migliaia di euro. In ogni caso se ci sono dei problemi mi contattino, ne parleremo e li risolveremo. Nessuno - spiega Firetto - ad oggi me li ha manifestati" .

Firetto e l’Akragas, con sottofondo il tormentone illuminazione. Il sindaco di Agrigento poi spiega: "Gli emendamenti sono del tutto insignificanti, si chiede solo di stipulare un'assicurazione rispetto alla nostra fiudeiussione perché il nostro Comune va tutelato visto che ha 54 milioni di euro di debiti e non può più esporsi. Alla società non costa nulla. Da subito la dirigenza  - continua Firetto - può chiedere il mutuo al credito sportivo. Mi preme, però, fare una premessa: fin dal giorno del mio insediamento ho dato assoluta disponibilità alla dirigenza perché, dopo trenta anni, ha riportato il calcio in una dimensione di professionismo che tutti aspettavamo. Attraverso l'Akragas si fa girare il nome di Agrigento in Italia e per questo ho avallato tutti i progetti del club. Questo va detto perché sarebbe assurdo, anche implicitamente, far passare il messaggio che la colpa è mia o della giunta”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Akragas, il sindaco Firetto: "Illuminazione? Nessuno mi ha contattato"

AgrigentoNotizie è in caricamento