Campionati italiani indoor e lanci lunghi, Giusi Parolino è campionessa italiana

Per l'agrigentina la pedana del lancio del giavellotto e l'ennesiama medaglia d'oro

Un altro weekend tricolore ad Ancona dedicato all'atletica leggera  che anche quest’anno presenta grandi cifre di partecipazione.

Giunti al quarto fine settimana consecutivo con un evento nazionale nel capoluogo marchigiano, tocca da venerdì 23 a domenica 25 febbraio alla 35esima edizione dei campionati italiani indoor. Iscritti 1506 e 3150 atleti-gara.

La manifestazione andata in scena per la tredicesima volta di fila al Palaindoor di Ancona e per la quinta consecutiva è stata abbinata ai campionati italiani invernali lanci lunghi in programma nell’adiacente campo Italico Conti, dove 1072 uomini e 434 donne si sono contesi i titoli di campione italiano.

Il via delle sfide al Palaindoor di Ancona alle 9.30 di venerdì 23 febbraio, in una giornata di apertura basata su pentathlon, 3000 metri e alcune categorie nel getto del peso, mentre per i lanci lunghi è toccato al lancio del martello. Tutte le gare sono state valide anche per l’assegnazione del’ottavo Campionato italiano di società indoor.

Domenica mattina  Giusi Parolino, atleta della Sal Catania, conquista nella pedana del lancio del giavellotto l'ennesiama medaglia d'oro e per lei arriva il terzo titolo consecutivo di campionessa Italiana.

In pedana Giusi è stata immensa, nonostante il maltempo abbia creato problemi in tutta l'Italia e messo a dura prova tutti gli atleti che hanno partecipato alle gare di lanci lunghi all'esterno. La giavellottista ha ottenuto un buon risultato, lancio dopo lancio è riuscita a far registrare la misura più lunga  di tutte le 8 categorie presenti in gara, primeggiando anche sulle atlete più giovani.

"Nonostante il clima rigido e l'orario gara infelice sono contenta per il risultato -dichiara Giusi - il forte freddo, la pioggia e la neve sono tutti fattori che penalizzano molto i risultati e non ultimo tanto fango in pedana ha reso difficile le rincorse – ma in questi momenti, continua la giavellottista, non hai tempo per pensare o per preoccuparti, in questi momenti conta soltanto il carattere e la deteminazione. Dopo 4 mesi di stop dalle competizioni, a causa di un problema alla spalla destra, considero questo risultato un ottimo punto di partenza per la stagione agonistica 2018". 

Bene anche la compagna di squadra Irene Messina che conquista un importante medaglia d'oro nel lancio del martello e due podi tricolore rispettivamente nel disco e nel peso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Focolaio di coronavirus in casa di riposo, oltre 50 i positivi: Campobello è a rischio "zona rossa"

  • Auto sbatte contro un cancello e si ribalta lungo la statale 122, morto il ventiseienne

  • Coronavirus, boom di contagi ad Aragona: 24 in un solo giorno e si arriva a 65 positivi, un'altra vittima a Canicattì

  • L'incubo deviazione è finito: dopo 2 anni e 2 mesi riapre la galleria Spinasanta

  • Coronavirus, nel "valzer" di guarigioni e nuovi contagi c'è una nuova vittima: è un grottese

  • Scoppia una maxi rissa a Porto Empedocle, più feriti in ospedale

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento