Domenica, 16 Maggio 2021
Sport

Qui Fortitudo, Franco Ciani: "Virtus Roma? Sarà una partita difficile"

In sala stampa, il tecnico dei biancazzurri ed il giovane play maker, Ruben Zugno. La Moncada, affronterà i giallorossi domani, alle 18

Franco Ciani e Ruben Zugno

Operazione Virtus Roma, per la Fortitudo Moncada Agrigento. La squadra di coach Franco Ciani, domani alle 18, affronterà al PalaMoncada, i giallorossi. "Sarà una partita molto difficile". Queste le prime parole del tecnico biancazzurro, il coach ha parlato nel corso della conferenza stampa della vigilia.

"Fare un filotto così (cinque vittorie di fila ndr) puà lasciare un po' il segno in chiave energie spese. Roma viene da un turno infrasettimanale, ma ha saltato due partite a dicembre. Hanno avuto modo di lavoroare e di programmare, cosa che noi, non abbiamo fatto. Loro - continua Ciani - a Ferentino hanno mostrato le loro qualità. In questo momento, i giallorossi sono una delle formazioni più in forma. La chiave per battere Roma? Non dimentichiamo il controllo del ritmo. Loro amano giocare le partite a cento punti, le loro azioni spesso durano tre, quattro, cinque secondi. Raffa, Brown, Chessa, sono i terminali più importanti del loro attacco. Brown è un giocatore rapido e travolgente, ha un atletismo ed una reattivà al di sopra della media. Difendono aggressivi, con le mani addosso, vogliono portarti ad affrettare le conclusioni. Dobbiamo aprire poco il campo ai loro contropiedi".

Sugli infortuni, Ciani parla così: "Evangelisti? Rientrerà, De Laurentiis? Oggi dico di no, vediamo domani".

Il destino delle final eight, non dipende dalla Fortitudo. La Moncada dovrà aspettare le partite del dieci e dell'undici gennaio. "Coppa Italia? Noi abbiamo fatto quello che era il nostro dovere - dice. Adesso dobbiamo aspettare".

Il girone di ritorno è pronto a partire, la Fortitudo è "cresciuta" e Ciani lo sa bene. "Oggi abbiamo una consapevolezza diversa - spiega il coach - degli equilibri diversi. Contro Roma, alla prima di campionato, eravamo alla ricerca di noi stessi, ora siamo più pronti. Gli acciacchi possono essere un freno, ma siamo molto più consapevoli. Il girone di ritorno ci ritrova più solidi. Un nuovo campionato? C'è una conoscenza degli avversari e di te stesso più approfondita, desso i punti sono più pesanti. Una doppia sconfitta, può volere dire perdere un piazzamento, in ogni gara ci sono molte più pressioni e più aspettative".

In sala stampa, anche Ruben Zugno. Il giovane play maker si giocherà una nuova chance contro la Virtus. "Abbiamo fatto cinque vittorie di fila, questo vuol dire che tutti abbiamo trovato più minuti. Noi della panchina abbiamo meritato più spazio. Sentendo la fiducia è tutto più facile, è andata bene, ognuno si prende le sue personalità. Siamo soddisfatti, dobbiamo continuare così. Con il passare del tempo, ci si conosce meglio, è tutto più facile. Cosa è cambiato? Partita dopo partita, prendo più fiducia. La Fortitudo nel girone di ritorno sarà più matura, ovviamente c'è l'esperienza del girone di andata. Ricordiamo la prima partità, è stata una sorta di incognita. Tra di noi non c'era molta chimica di squadra, adesso siamo maturati, sia dal punto di vista tecnico, che dal punto di vista mentale"

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Qui Fortitudo, Franco Ciani: "Virtus Roma? Sarà una partita difficile"

AgrigentoNotizie è in caricamento