menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Perrin Buford

Perrin Buford

Fortitudo e Biella regalano show: passano gli ospiti, ma che sofferenza

Uno spettacolo il PalaMoncada tutto in piedi, la partita è stata bella e combattuta, Buford nel finale ha provato a vincerla da solo, ad avere la meglio, è stato Ferguson

La Fortitudo si ferma a quota sette vittorie consecutive, al PalaMoncada vince Biella con il punteggio di 83 a 84.. In una delle partite più belle di sempre, Agrigento si è svegliata nel finale, riuscendo a recuperare uno svantaggio importante, impaurendo Biella. Il PalaMoncada si è alzato piedi, quasi a volere, ad un certo punto, accelerare il tempo, ma i biancazzurri hanno visto partire Ferguson. L’americano all’ultimo secondo spazza via Agrigento e porta a casa punti pesanti. La Fortitudo, ha reagito, ha ringhiato ed ha ritrovato Buford.

Lo statunitense un po’ in affanno nei primi periodi di gioco, è uscito bene nel finale, riuscendo a riacciuffare in poco tempo il pareggio e riuscendo con una schiacciata delle sue, ad sorpassare l’Angelico. In partita, Biella è partita subito forte, le giocate di Hall sono state perfette, con un Udom a tratti indiavolato.

L’ex Fortitudo, finirà con 15 punti all’attivo. Tessitori, in casa Angelico, ha sbagliato pochissimo, Piazza in casa Agrigento, ha provato a svegliare i suoi. Stessa storia per Ferraro, freddo e lucido sotto canestro. Biella ha chiuso in vantaggio tutti e tre i tempi, dando vita ad un basket spumeggiante. Agrigento ha reagito, recuperando una montagna di punti, sedici in poco meno di una prima frazione del quarto periodo. Quando Buford è in affanno, la Fortitudo lo sente, l’americano è quella giostra impazzita che tanto fa bene al gioco di coach Franco Ciani, la sua schiacciata con due mani, ha di fatto regalato speranze ai biancazzurri.

L’Angelico ha subito soltanto nell’ultimo quarto. Il roster di coach Franco Ciani, non si è mai disunito, tanto da provare l’impresa proprio nei minuti finali. Il PalaMoncada ha applaudito, con grande sportività, le gesta di Biella e di un Ferguson che sbaglia quasi niente. Agrigento, si ferma a sette vittorie di fila, l’ottava è manca d’un soffio.

FORTITUDO-BIELLA (18-25; 20-26; 21-20; 24-13)

FORTITUDO AGRIGENTO 83

Chiarastella 11, Bucci 11, Buford 14, Piazza 8, De Laurentiis 8 Evangelisti 8, M.Tartaglia ne, Evangelisti 8, Zugno 6, Cuffaro ne, Bell Holter 7, Ferraro 7. All Franco Ciani

ANGELICO BIELLA 84

De Vico 7, Hall 17, Ferguson 19, Venuto 5, Tessitori 6, Pollone 10, Massone ne, Udom 15, Wheatle, Rattalino 0, Pasqualini 0. All Michele Carrea

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Coronavirus: è arrivato lo spray nasale che aiuta a proteggersi

Attualità

Un aiuto per i più deboli: la Brigata “Aosta” dona beni di prima necessità

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento