Domenica, 16 Maggio 2021
Sport

Lettera aperta al "re leone" Chiarastella, Franco Ciani scrive al capitano della Fortitudo

L'uomo di Ciani, il tutto-fare sul parquet ed il capitano fuori e dentro gli spogliatoi. La leadership divisa con Giancarlo Di Simone. Loro, gli uomini simbolo di una Fortitudo che è stata e che sarà

Lettera aperta ad un "leone", lettera aperta ad Albano Chiarastella. Franco Ciani, nel suo blog, scrive parole al miele per il capitano della Fortitudo. Il “gladiatore”, così lo definisce il coach della Moncada; Chiarastella dovrà stare fuori per qualche settimana e Ciani ha voglia di parlare così di un giocatore esemplare.

"Il 'Gladiatore' - scrive Franco Ciani - per un po’ dovrà riporre muscoli, audacia e talento, nella teca delle armi, lucidandole di tanto in tanto per tenerle pronte, ed armandosi di metodo, pazienza e fiducia, risorse necessarie per combattere in un’arena nuova e nella quale si troverà assai poco a suo agio, nella quale però nessuno di noi si esimerà dall’essere al suo fianco, così come lui presto potrà essere con noi, parte attiva di qualsiasi impresa con la sua esperienza e con il suo carisma, con una parola e con un grido, con un sorriso ed una lacrima. Kelvin che fa il giro di campo con in mano una scarpa sulla quale ha scritto una sigla che, per quanto breve, racchiude un significato profondo ed un sentimento sincero, cori e applausi con squadra e tifosi uniti nell’inneggiare un uomo vero, prima ancora che un professionista straordinario, cui solo un problema fisico poteva impedire di vivere da protagonista l’ennesima battaglia con la maglia del gigante addosso, la commozione di qualcuno ed i sorrisi di gioia di tutti lasciati al ricordo delle silenti quattro pareti dello spogliatoio… flashback di un dopo partita non qualunque, ma anche pezzi di cuore intrisi di emozioni che non potranno mai sfumare.

Albano Chiarastella ha scritto pagine importanti – forse le più belle di sempre – della Fortitudo. Lui, argentino di nascita ma tanto, tanto agrigentino nell’animo e nello spirito. Non importa se in passato qualcuno lo aveva definito “troppo poco” per la serie A, il “re leone” ha risposto sul campo. L’uomo di Ciani, il tutto-fare sul parquet ed il capitano fuori e dentro gli spogliatoi. La leadership divisa con Giancarlo Di Simone. Loro, gli uomini simbolo di una Fortitudo che è stata e che sarà.

Il 29enne è un professionista esemplare, un tassello che ogni squadra dovrebbe avere. Albano Chiarastella ha ricevuto l’applauso dai suoi tifosi, da quel palazzetto che ha sempre sentito suo, ma anche dai compagni. Kelvin Martin con lo scarpino con mano e Cristian Mayer con la mente rivolta a quell’argentino-agrigentino che ha voglia di non lasciare sola la Fortitudo, squadra del suo cuore.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lettera aperta al "re leone" Chiarastella, Franco Ciani scrive al capitano della Fortitudo

AgrigentoNotizie è in caricamento