menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'abbraccio tra Franco Ciani ed il figlio

L'abbraccio tra Franco Ciani ed il figlio

Agrigento pazza della Fortitudo, i biancazzurri vincono ovunque

I tifosi hanno seguito in massa la Fortitudo, in circa trecento hanno applaudito le gesta di Evangelisti e compagni. Nel palazzetto granata il colpo d’occhio è stato bestiale, pullman e macchine private, la famiglia Fortitudo non ha lasciato i giganti. A vincere a Trapani è stata la programmazione di un progetto che non conosce limiti

Questa Fortitudo piace. I biancazzurri hanno sbancato il “PalaConad” di Trapani, dando lezione di sportività e bel gioco. La squadra di coach Franco Ciani dopo un primo tempo supplementare ha portato a casa tanti doni: punti, qualificazione in Coppa Italia e possibile primato in classifica. Il legame tra squadra è tifosi e cambiato, gli appelli a riempire il “PalaMoncada” sembrano lontani.

I tifosi hanno seguito in massa la Fortitudo, in circa trecento hanno applaudito le gesta di Evangelisti e compagni. Nel palazzetto granata il colpo d’occhio è stato bestiale, pullman e macchine private, la famiglia Fortitudo non ha lasciato i giganti. A vincere a Trapani è stata la programmazione di un progetto che non conosce limiti.

L’amara sconfitta dei play-off ha fatto venire ancor più fame al presidente Salvatore Moncada, ma anche al duo: Ciani-Mayer. Il coach ha lanciato ancora una volta la sfida al campionato di A2,ovest. Dove non arriva il talento arriva il gruppo, l’Abc di un giocatore della Fortitudo è questo. Il gruppo prima di ogni cosa.  

Ad allenare un gruppo giusto c’è il “mago” Franco Ciani, il ko di Alessandro Piazza il coach lo ha gestito con estrema intelligente. E’ mancato il regista? Ciani ha chiesto maturità ed impegno ma soprattuto sacrificio, rimpiazzare ‘Piazzino’ non era facile, ma il gruppo Fortitudo  è riuscito a soccombere all’assenza. "I nostri obiettivi? Lo diciamo sempre - spiega Franco Ciani - noi vogliamo fare meglio dell’anno scorso in stagione regolare, vogliamo avere un posto in pianta stabile nelle zone alte della classifica. Credo che questo girone di andata ci abbia dato un segnale importante e positivo sulla nostra maturità”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Un aiuto per i più deboli: la Brigata “Aosta” dona beni di prima necessità

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento