Mercoledì, 16 Giugno 2021
Sport

Play off, la Fortitudo conquista Gara 2: Cesena battuto

I biancazzurri in campo al PalaMoncada per i quarti di finale hanno battuto, ancora una volta, la squadra di Frassinetti. I biancazzurri si impongono con il punteggio di 78 a 70

Agrigento due a zero nella serie play off di serie B. I biancazzurri in campo al PalaMoncada per i quarti di finale hanno battuto, ancora una volta, Cesena. I biancazzurri si impongono con il punteggio di 78 a 70.

Una delle partite più intense degli ultimi mesi. Il big match ha visto una Fortitudo, almeno nella prima frazione di gioco, sbagliare troppo. Poi, la grinta e l’intensità hanno regalato gara 2.

In partita

Quella vista nel primo quarto non è stata, di certo, la migliore Fortitudo Agrigento di stagione. Al pronti via è Cesena a fare meglio. Battisti ingabbia la manovra di Agrigento e Saccaggi, allo scadere, trova una tripla utile al morale ma anche al punteggio. Il primo periodo si chiude con Cesena in avanti: 19-26.

Nel secondo periodo, Agrigento, cambia pelle. Coach Catalani trova in Chiarastella muscoli ed esperienza. I biancazzurri si portano sul 24-31. Cesena non arretra, ma Costi comanda la risalita. Grande lascia il posto a Cuffaro. Cesena torna padrone del match e scappa via sul +11. Agrigento prova a reagire ancora con il capitano, Albano Chiarastella. I biancazzurri si rialzano e Costi firma il canestro della risalita: 37-42.

44-44: Agrigento lavora con pazienza e la “bomba” di Sacaggi non si fa attendere. La “Effe” la riapre ed il match e cambia – di fatto – l’inerzia della gara. Il momentaneo sorpasso è firmato da Rotondo, Cesena realizza altri punti e va al comando: 54-55. La partita si accende: Grande non sbaglia quasi niente e porta avanti ancora la sua Fortitudo. L’intensità del terzo quarto è da play off veri. I biancazzurri chiudono in vantaggio: 61-58.

Nessuno ci sta a perdere. L’ultimo quarto, coach Catalani, ritrova Veronesi. Uno dei principali terminali offensivi della “Effe” è stato tenuto in panchina perché caricato da troppi falli. Catalani lo schiera nell’ultimo quarto e si gioca il tutto per tutto. I biancazzurri alzano il ritmo ed al time out sono avanti con il punteggio di 71-63. Grande commette fallo su Frassinetti. Dalla lunetta il 10 di Cesena fa: uno su uno. Gli ospiti si portano a -2 da Agrigento. Saccaggi allunga con un canestro +4 Agrigento. Veronesi insacca il +6 ed i biancazzurri sorridono. La serie adesso si sposta a Cesena!

Moncada Energy Group Agrigento – Tigers Cesena 78-70 (19-26, 18-16, 24-16, 17-12)
Moncada Energy Group Agrigento: Chiarastella 20 (7/10, 0/1), Grande 18 (2/6, 4/8), Saccaggi 15 (3/6, 3/9), Rotondo 10 (4/6, 0/0), Veronesi 8 (2/2, 0/3), Costi 7 (2/3, 1/2), Cuffaro 0 (0/0, 0/0), Peterson 0 (0/1, 0/0), Andrea 0 (0/0, 0/0), Ragagnin 0 (0/0, 0/0), Mayer 0 (0/0, 0/0), Bellavia 0 (0/0, 0/0). All Catalani

Tiri liberi: 14 / 18 – Rimbalzi: 29 5 + 24 (Albano Chiarastella 12) – Assist: 20 (Paolo Rotondo 5)

Tigers Cesena: Battisti 16 (6/10, 1/1), Dell’agnello 13 (5/10, 1/1), Frassineti 11 (5/6, 0/5), Terenzi 8 (2/5, 0/2), Alessandrini 7 (2/5, 1/2), Agostini 7 (2/6, 1/2), Chiappelli 4 (2/2, 0/2), Trapani 4 (0/1, 0/0), Dagnello 0 (0/0, 0/2), Pavicevic 0 (0/2, 0/0), Casali 0 (0/0, 0/0). All Tassinar

Tiri liberi: 10 / 12 – Rimbalzi: 29 8 + 21 (Pietro Agostini 7) – Assist: 15 (Matteo Battisti 5)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Play off, la Fortitudo conquista Gara 2: Cesena battuto

AgrigentoNotizie è in caricamento