Mercoledì, 12 Maggio 2021
Sport

Calciomercato Akragas, parla il presidente della "Roitalia"

Matteo Sassano, fondatore del "movimento" degli osservatori calcistici italiani, parla del mercato in casa biancazzurra. Tra i più richiesti, a dir suo, il centravanti Andrea Saraniti

Il calciomercato è già in fermento, l'Akragas è un cilindro dove tutti stanno provando a pescare qualcosa di buono. I "baby talenti" sono qui, in biancazzurro Parisi, De Rossi e Aprile fanno gola.

I maggiori osservatori stanno iniziando a mettere nero su bianco i loro progetti e le loro strategie. Abbiamo intervistato il presidente del progetto "RoiItalia", fondatore del "movimento" degli osservatori calcistici italiani, Matteo Sassano.

- Matteo, lei è il fondatore nonché presidente del progetto “Roi”, ci descrive il lavoro dell'osservatore? 
"Ho iniziato con il progetto 4 anni fa perchè ho notato una forte crescita della figura dell’osservatore calcistico. Ad oggi quest’attività sta diventando di particolare importanza in quanto la crisi sta costringendo le società di calcio a puntare sui giocatori da valorizzare, sul talento, che poi possano rivendere o far giocare in prima squadra. Il talento oggi lo si trova grazie all’osservatore calcistico e la RoiItalia ha qualificato e formato in questi anni moltissimi osservatori che oggi collaborano con società professionistiche. Tra l’altro organizzeremo un evento con grande risalto formativo e mediatico a Messina il prossimo 19 luglio".

- Ad Agrigento la realtà Akragas è consolidata. Che eco ha questa squadra, e soprattutto quali talenti sono super osservati? Parisi, De Rossi, Aprile, sono questi i tre giovani più interessanti dell'Akragas? 
"Molte società di Lega Pro hanno guardato con interesse in casa biancazzurra, ed attirare l’interesse degli addetti ai lavori non sono stati solo i giovani. Personalmente Parisi è quello che mi ha colpito di più; è sicuramente un giocatore da riconfermare un altro anno con l’Akragas".

- Quali tra questi calciatori, secondo lei, ha fatto o sta facendo più "rumore" tra gli osservatori?
"Qualcuno mi ha chiesto informazioni su Parisi ma devo dire che in molti mi hanno chiamato anche per Saraniti. Lui non è un giovane ma fa gola a qualche squadra di Lega Pro".

- Sa dirci qualcosa di più sul calciomercato dell'Akragas? 
"Per adesso si deve capire dove giocherà l’Akragas la prossima stagione e poi si progetteranno le probabili entrate".

Tra i "senior" biancazzurri chi potrebbe cambiar maglia? 
"Io penso che Saraniti spiccherà il volo verso qualche Lega Pro. Poi penso che cambieranno maglia anche Chiavaro e Astarita". 

Un suo giudizio sul tecnico dell'Akragas Pino Rigoli, andrebbe riconfermato?
"Più che positivo. Non avevo dubbi che avrebbe fatto bene questa stagione, ha la mentalità da vincente. Se a decidere fossi io Rigoli me lo terrei ben stretto".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calciomercato Akragas, parla il presidente della "Roitalia"

AgrigentoNotizie è in caricamento