menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Verso Akragas-Raffadali, il patron Alessi: "Voglio lo stadio colorato di biancazzurro"

Si scalda la vigilia del derby. Stamani i maggiori esponenti della società sono intervenuti, chiamando all'appello i propri tifosi. Per il tecnico Rigoli la squadra è composta da grandi uomini, per capitan Contino il team biancazzurro è sulla buona strada

Manca un giorno all'importante partita. Sarà Akragas-Raffadali il derby del campionato di Eccellenza. A scaldare l'ambiente ci pensano i tre maggiorni rappresentanti della squadra dei Templi. Il presidente Alessi, il tecnico Pino Rigoli e il capitano biancazzurro Gerlando Contino

"La partita di domani - esordisce Silvio Alessi - nasconde tante insidie. Per battere questo Raffadali ci vorrà l'akragas migliore. Mi fido dei miei ragazzi e so che in settimana insieme ai mister Russo e Rigoli hanno lavorato duramente. Siamo stati lontani dall'Esseneto in questi giorni, ma domani vogliamo vedere lo stadio  in festa. Confido - spiega Alessi - nella maturità dei miei tifosi, ricordando che le stracittàdine devono essere giornate di sport. Colgo l'occasione per dare un in bocca al lupo al Raffadali e che vinca il migliore".

Orgoglio e voglia di continuare a far bene da parte del tecnico "La vigilia di un derby porta sempre un sapore particolare ma la cosa che conta come sempre è vincere. Dobbiamo scendere in campo consapevoli che davanti a noi ci sarà un avversario con una voglia matta di rivalsa. Il Raffadali  - continua Pino Rigoli - è una buona squadra, nella rosa militano anche alcuni ex akragantini che domani davanti il loro ex pubblico vorranno sicuramente far bene. L'avversario è spigoloso e coriaceo, ma in settimana abbiamo lavorato per tampinare tutte quante le iniziative di questo team. Sul piano fisico - spiega il tecnico akragantino - la squadra sta bene, Bonaffini e Morgana continuano il loro processo di recupero, speriamo di averli con noi il prima possibile. Il carattere dell'Akragas è forte ed a tratti 'guerriero', lo abbiamo dimostrato contro la Parmonval. Questi ragazzi continuano - afferma con piena convinzione il tecnico - a sorprenderci e ammetto: batterci non è una cosi facile impresa. Devo dire un grazie particolare a questo gruppo, la partita contro la Parmonval - continua Rigoli - è stata incredibile. Loro sono stati gli unici a credere nella rimonta, questo gruppo è solido e non muore mai. Domani vogliamo affrontare il Raffadali nel migliore dei modi, rispettando e mai sottovalutando l'avversario, perchè oggi più che mai la mia Akragas crede nei propri mezzi".

Cuore e gambe, capitan Gerlando Contino scalda l'ambiente chiamando i propri tifosi: "Giocare un derby con la squadra del cuore è una bella emozione. Domani sarà una partita durissima e dobbiamo essere molto attenti contro un'affamata Raffadali. Noi siamo pronti e soprattutto in forma, scenderemo in campo senza alcuna paura. Vincere deve essere una dolce e bella abitudine, dobbiamo continuare cosi perchè la strada è quella giusta. Da agrigentino dico a granvoce che domani l'Esseneto deve essere una gran bella bolgia".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento