menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Akragas, "batosta" del giudice sportivo: ammenda di duemila euro

Le motivazioni vanno attribuite anche alla presenza di un dirigente all'interno dello spogliatoio, il quale secondo quanto si legge nella nota, rivolgeva espressioni minacciose all'indirizzo di un calciatore della squadra avversaria

Mano pesante del giudice sportivo. L'Akragas viene multata con un ammenda di duemila euro. "Euro 2.000 e diffida Akragas città dei templi srl per indebita presenza di persona non identificata ma chiaramente riconducibile alla società all'interno degli spogliatoi, la quale rivolgeva espressioni minacciose all'indirizzo di un calciatore della squadra avversaria".

" Al termine della gara, propri sostenitori (circa 50) entravano sul terreno di gioco grazie all'apertura di un cancello di ingresso lasciato aperto. I medesimi sostenitori introducevano e facevano esplodere all'interno del settore loro riservato alcuni petardi di elevata intensità prima e durante lo svolgimento della gara". 

"Sanzione così determinata in considerazione anche della idoneità del materiale pirotecnico utilizzato a cagionare danni alla integrità fisica dei presenti. Infine, squalifica per un turno a Paladino per intervento falloso su un avversario lanciato a rete senza ostacolo". Diffidato Saraniti alla sesta infrazione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Apre lo "Sportello di ascolto solidale": aiuterà anche le famiglie

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento