Venerdì, 24 Settembre 2021
Sport

Vittoria e bel gioco, la pallavolo Aragona vince ancora: Modica ko

Al termine della partita il capitano della Seap Dalli Cardillo, Serena Moneta, è stata premiata come Mvp dell’incontro

 Ancora una prestazione convincente e la Seap Dalli Cardillo Aragona conquista la seconda vittoria di fila in altrettante gare disputate nella prima fase del campionato nazionale di Serie B1, girone E2.

Le biancazzurre devono ancora recuperare una gara, in trasferta, contro l’Amando Volley Santa Teresa di Riva. Questa volta a cadere sotto i colpi dello scatenato sestetto aragonese è stata l’Egea Pvt Modica del neo allenatore Enrico Quarta. L’Aragona ha vinto con il massimo scarto, 3-0, accusando non poche difficoltà solamente nel terzo set, vinto al quinto match point per 32-30, dopo aver annullato ben sei set point alle avversarie. I primi due parziali non hanno avuto storia e sono stati letteralmente dominati da Stival e compagne: 25-17 e 25-16. Coach Massimo Dagioni ha dovuto rinunciare alla schiacciatrice Giorgia Silotto che nel corso della settimana si è infortunata al mignolo della mano destra e alla palleggiatrice Martina Baruffi, operata al menisco. Presente il neo acquisto, Gaia Dell’Amico, giovane alzatrice appena ingaggiata dal Genova di B2. La Seap Dalli Cardillo Aragona è scesa inizialmente in campo con Caracuta in cabina di regia, Stival nel ruolo di opposto, capitan Moneta e Cappelli martelli – ricevitori, Murri e Borelli centrali, e Federica Vittorio libero. Nel corso della partita sono state utilizzate Beltrame e Ruffa. La Pvt Modica, reduce da due sconfitte consecutive, non ha potuto schierare per infortunio la centrale Dell’Ermo.

Coach Quarta ha spedito in campo il sestetto tipo con Turlà in palleggio, Luguori opposto, Gridelli e Leandri centrali, Ferro e Giardi di banda, e Ferrantello nel ruolo di libero. Dalla panchina sono subentrate in campo, per alcuni scampoli di partita, Fabbo, Asero e Capponi. Il derby siciliano, giocato a porte chiuse, è iniziato nel segno dell’equilibrio e di alcuni errori soprattutto al servizio. La parità s’interrompe quasi subito con le padrone di casa che mostrano una maggiore determinazione, compattezza tra i reparti e schemi d’attacco efficaci. La Seap Dalli Cardillo Aragona gioca un’ottima pallavolo e piazza il primo e importante break, 8-5, che gli permette di dettare legge nel primo set. La regista Caracuta, grazie anche ad una buona ricezione, varia molto il gioco e spedisce a punti parecchie compagne di squadra. Le potenti schiacciate di Stival e Moneta fanno la differenza e l’Aragona corre spedita a vincere il parziale senza grosse difficoltà: 16-11 e 21-13. Il Modica accusa il colpo e commette parecchi errori che non gli consentono di rientrare nel set. Un gran muro di Stival su Liguori regala il punto numero 22 alla squadra di Dagioni che chiude in scioltezza il parziale 25-17 con l’attacco vincente di Cappelli.

La musica non cambia nel secondo set con l’Aragona bella e concreta, sia a muro che in attacco. Il sestetto di casa serve meglio rispetto alle avversarie e il Modica fatica tantissimo. I primi parziali sono tutti a favore di Borelli e compagne: 8-5 e 19-12. E’ un monologo della Seap Dalli Cardillo Aragona che sfoggia anche una Sara Stival in formato di grazia, per lei a fine gara saranno 26 punti.

Anche il seconde set finisce in gloria per le aragonesi che chiudono 25-16, grazie all’errore in attacco di capitan Ferro. Nel terzo set va in scena tutta un’altra partita con il Pvt Modica bravo e determinato a sfruttare in pieno il calo di concentrazione delle padrone di casa. Gridelli, Liguori e Ferro trascinano le modicane con giocate di pregevole fattura. Ospiti avanti 4-8 prima e 13-16 dopo, con un’Aragona che perde brillantezza in ogni fondamentale. Il Modica mantiene la media di 4 punti di vantaggio fino a regalarsi altrettanti set point per allungare la partita: 20-24.

Ma la formazione biancazzurra non ci sta e con classe ed esperienza riesce a trovare la compattezza e la lucidità dei primi due set. Stival e Moneta tornano a schiacciare con potenza ed astuzia superando sistematicamente il muro avversario. Il finale è mozzafiato con la Seap Dalli Cardillo Aragona che riesce ad impattare e a portarsi anche in vantaggio per 25-24. Modica pareggia e si va avanti punto a punto fino al 30 pari, con le due squadre abili ad annullare alle avversarie set point e match point. Poi Cappelli mette a terra il pallone del decisivo sorpasso e Ferro regala il punto del definitivo 32-30. Al termine della partita il capitano della Seap Dalli Cardillo Aragona, Serena Moneta, è stata premiata come MVP dell’incontro. La migliore in campo del derby ha ricevuto dalle mani del comandante provinciale dei carabinieri di Agrigento, il colonnello Vittorio Stingo, una prestigiosa bottiglia di vino “Magnum” offerta dalla cantina vinicola CVA Canicattì, sponsor della Seap Dalli Cardillo Aragona.

Il tabellino dell’incontro:

Pallavolo Aragona: Caracuta 3, Stival 26, Borelli 5, Murri 3, Cappelli 6, Vittorio (L), Moneta 11, Beltrame 1, Dell’Amico n.e., Maiello n.e., Ruffa 0. All.: Massimo Dagioni  

Modica: Turlà 2, Liguori 7, Ferro 11, Giardi 9, Gridelli 14, Leandri 3, Ferrantello 1 (L), D’Antoni n.e., Fabbo 0, Capponi 0, Asero 0. All.: Enrico Quarta

Arbitri: 1° Vincenzo Emma di Pietraperzia (EN)  2° Paolo Notarstefano di Sommatino (CL)

Premio CVA Canicattì a Serena Moneta, eletta MVP dell’incontro

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vittoria e bel gioco, la pallavolo Aragona vince ancora: Modica ko

AgrigentoNotizie è in caricamento