rotate-mobile
Sport

Akragas-Roccella parla Feola: "Un punto guadagnato, sotto porta voglio cattiveria"

L'allenatore dei biancazzurri ha esaminato la partita. Nel post-gara il tecnico ha parlato dell'attuale momento della sua squadra

"Dobbiamo cambiare registro". Sono queste le prime parole di mister Vincenzo Feola, subito dopo la fine del match tra Akragas e Roccella. "Abbiamo creato tanto, ma dobbiamo finalizzare. Abbiamo avuto sette palle gol, ma serve capire che, sì è vero, siamo l'Akragas, ma insieme a questo nome devono parlare i fatti. Questa settimana - afferma Feola - ci servirà per guardarci tutti in faccia e preparare la prossima sfida".

Il Torrecuso perde, ma l'Akragas pareggia. Feola risponde così: "Un punto guadagnato, voglio guardare il bicchiere mezzo pieno. Il campionato è ancora lungo, abbiamo tutto il tempo per recuperare. Ma dobbiamo essere più cattivi".

L'eroe di giornata è anche il tecnico del Roccella, Francesco Galati. "Conosciamo l'Akragas, abbiamo preparato bene questa partita. Mi auguro che questa squadra vinca il campionato. Noi? Abbiamo ragazzi giovani in rosa, puntiamo alla salvezza".

L'ex di turno oggi è Cristian Criniti. "E' sempre bello tornare qui. Conosciamo il valore dell'Akragas. Perchè io via da Agrigento? Nessuna lite con la dirigenza, mi hanno chiamato per l'ultimo ed ho deciso di rimanere al Roccella".

Akragas vs Roccella, la conferenza stampa

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Akragas-Roccella parla Feola: "Un punto guadagnato, sotto porta voglio cattiveria"

AgrigentoNotizie è in caricamento