menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

L'Akragas alla vigilia del match con Cosenza, nelle mani di Legrottaglie e Capuano: «Pronti per la battaglia»

La carica di Legrottaglie conquista l'Akragas. L'allenatore dei biancazzurri incontra la stampa alla vigilia del match contro il Cosenza, dove giocherà anche il capitano Ciro Capuano

La carica di Legrottaglie conquista l'Akragas. L'allenatore dei biancazzurri incontra la stampa alla vigilia del match contro il Cosenza.

«Stiamo avendo un inizio di fuoco, forse è meglio così - ha detto Nicola Legrottaglie - Il Cosenza come il Matera ha un organico importante. Che gara mi aspetto? Difficile, ma noi siamo sul pezzo. Abbiamo il vantaggio di avere dieci giorni in più sulle gambe e di aver assimilato bene tutti gli allenamenti settimanali».

E sugli infortunati Legrotaglie ammette: «Mi è dispiaciuto davvero tanto aver perso Aveni, è un giocatore che ha davvero gamba e ad inizio campionato è stato davvero uno dei migliori. Rinforzi? Non prendiamo giocatori tanto per prenderli. Madonia? Credo fermamente che lui sia uno degli attaccanti più forti che la LegaPro abbia. Sono felice che lui sia dei nostri e che soprattutto si sia ripreso. Savanarola? Non l'ho mai avuto a disposizione e non nego che mi piacerebbe. Il ragazzo potrebbe essere fondamentale in qualsiasi zona del campo».

L'Akragas ha perso in quel di Matera per un errore di Maurantonio. Il portiere biancazzurro in settimana si è allenato bene e Legrottaglie lo sa: «Ho parlato con lui a lungo, mi fido del mio portiere. Ho detto a lui delle cose, gli errori degli attaccanti non si vedono, quelli dei portieri si. Ha sbagliato ok, ma sono sicuro che domenica sarà lui a farci vincere la partita».

L'Akragas è carica, lo è Legrottaglie ma anche capitan Capuano. L'ex Catania ha smaltito l'infortunio ed è disponibile per il match di domani: «Sto bene, se il mister vorrà io sono pronto. Dobbiamo dare il massimo per ottenere un buon risultato. La LegaPro? E' stata una sfida per me. Non pensavo di dipingere mai uno stadio ma l'ho fatto con il cuore, perchè Agrigento merita tanto. Dobbiamo dare il massimo - dice Capuano - e sono certo che ci toglieremo grandi soddisfazioni. Il derby contro il Catania? Non ci penso, ci penserò quando arriverà».
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento