rotate-mobile
Il futuro dei giovani

Università, nuovi corsi e altri 100 posti disponibili nella facoltà di medicina

Il rettore presenta l'offerta didattica per l’anno accademicao 2023-2024

Il corso a numero chiuso di medicina e chirurgia dell'Università di Palermo avrà 100 nuovi posti: un’opportunità importante anche per coloro che si sono appena diplomati in provincia di Agrigento e intendono trasferirsi nel capoluogo siciliano per proseguire gli studi senza necessariamente pensare agli atenei del Nord Italia. Quelli disponibili saranno così 590 di cui 80 per il corso a indirizzo tecnologico Med-It. Ad annunciare questa e tante altre novità è stato il rettore dell’Università degli studi di Palermo Massimo Midiri durante la presentazione dell'offerta didattica per l'anno accademico 2023-2024.

Previsti anche nuovi corsi di laurea, soprattutto a indirizzo scientifico, come ingegneria robotica e intelligenza artificiale, progetti di digitalizzazione e potenziamento dei laboratori.

“I nostri obiettivi - ha detto Midiri - puntano sulla qualità della didattica, sul rinnovamento degli spazi, sulla sostenibilità, sulla digitalizzazione, sullo stretto legame con le imprese. Vogliamo garantire ai nostri studenti una nuova modalità di vivere l'esperienza universitaria e il futuro inserimento nel mondo del lavoro". Le immatricolazioni in aumento, ha aggiunto, e altri importanti risultati confermano la grande attrattività e la competitività dell'ateneo palermitano, che il Censi ha qualificato come il primo del Sud.

Saranno 18 i nuovi percorsi formativi, tra corsi di laurea triennale e magistrale e nuove attivazioni nei poli territoriali della Sicilia occidentale. Nell'anno accademico 2023-24 l'ateneo attiverà 74 lauree triennali, 70 lauree magistrali biennali e 9 percorsi di laurea magistrale a ciclo unico, 4 lauree telematiche e 25 percorsi di studio nei poli territoriali (8 ad Agrigento, 5 a Caltanissetta e 12 a Trapani).  Completano il quadro una trentina di programmi di dottorato. Tra le novità più significative segnalate dal rettore figura il potenziamento di un sistema innovativo di aule multimediali per il supporto alla didattica basata sulla realtà virtuale e per la didattica ibrida. Il progetto iniziale prevede un investimento di circa 1,4 milioni di euro per attrezzare 12 aule. Altre 9 saranno ammodernate.     

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Università, nuovi corsi e altri 100 posti disponibili nella facoltà di medicina

AgrigentoNotizie è in caricamento