Todaro: "A Porto Empedocle non si parla più di sviluppo"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AgrigentoNotizie

Ormai a Porto Empedocle assistiamo quasi quotidianamente a fatti “straordinari” per il nostro territorio, si passa dalla sistemazione di qualche aiuola, alla riattivazione dell’impianto semaforico della ss 115, fino alla pitturazione delle strisce pedonali. Per concludere assistiamo poi al pagamento dello stipendio di chi lavora o la proroga dei contratti  dei lavoratori a tempo determinato indispensabili per la vita del Comune come atto di grande eccezionalità da comunicare alla stampa. Quello che preoccupa il sottoscritto è che da sei mesi in questa città non si parla più di sviluppo, area montedison, cementeria, Moncada, di porto, di fondazione Camilleri, di turismo. Ancora oggi il sottoscritto attende una risposta sulla interrogazione presentata il 31/10/2016 (protocollo 26939) su come l’amministrazione intende muoversi per avviare un interlocuzione con le grosse aziende presenti nel territorio, ad oggi tutto tace, Sindaco se ci sei batti un colpo. 

Lo dichiara il consigliere comunale di Sicilia Futura Giuseppe Todaro.

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento