Lunedì, 20 Settembre 2021
Pasquale Spataro
Politica

Negozianti ed operatori economici danneggiati dal Covid, Spataro: "In arrivo nuovi sgravi"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AgrigentoNotizie

Concessione di ulteriori agevolazioni straordinarie legate al fondo perequativo a favore degli operatori economici danneggiati dalle restrizioni messe in campo dai governi per il contenimento dei contagi da Coronavirus. Il Comune di Agrigento è al lavoro per approvare il regolamento che prevede lo sgravio della Tari per l’anno 2020 da applicare attraverso il riconoscimento di un contributo a titolo di credito di imposta.

“Il regolamento è all’esame della Commissione Bilancio – annuncia Pasquale Spataro – di cui, oltre al sottoscritto, ne fanno parte i colleghi consiglieri Vaccarello, Gramaglia e Cacciatore. Tenuto conto dell’importanza e della ricaduta che questa misura potrà avere mei confronti delle attività artigianali  e commerciali, duramente colpite dalle limitazioni imposte dalla pandemia, con grande senso di responsabilità abbiamo convenuto di ampliare, in presenza di condizioni e requisiti, la platea dei beneficiari con l’obiettivo di garantite tutte le categorie che hanno subito danni in termini di minori entrate. In questa ottica - sottolinea Spataro – offriamo la nostra disponibilità, anche mediante il coinvolgimento delle associazioni di categoria, ad inserire quelle attività che siano rimaste fuori rispetto all’elenco individuato dagli uffici comunali.  A tal fine metto a disposizione la mia mail istituzionale pasquale.spataro@comune.agrigento.it per eventuali indicazioni e segnalazioni. Le categorie già comprese nell’elenco predisposto da Palazzo dei Giganti sono: musei, biblioteche,  scuole, associazioni, cinematografi e teatri, campeggi, distributori carburanti, impianti sportivi, stabilimenti balneari, esposizioni, autosaloni, alberghi con ristorazione e alberghi senza ristorazione, negozi di abbigliamento, calzature, libreria,  cartoleria, ferramenta e altri beni  durevoli,  attività artigianali tipo botteghe: parrucchierie,  barbiere, estetista, attività industriali  con capannoni di produzione, attività artigianali di produzione di beni  specifici, ristoranti, trattorie, osterie,  pizzerie, pub, mense, birrerie, amburgherie, bar, caffe, pasticceria, discoteche, night club, locali di istituti religiosi ad uso pastorale, educativo e/o ricreativo".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Negozianti ed operatori economici danneggiati dal Covid, Spataro: "In arrivo nuovi sgravi"

AgrigentoNotizie è in caricamento