Sabato, 16 Ottobre 2021
Politica

Aperture mercati settimanali, Spataro: "Gestione approssimativa"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AgrigentoNotizie

“Naviga a vista e cambia direzione in modo confusionario e contraddittorio”. Il consigliere comunale di Agrigento, Pasquale Spataro, torna a definire “schizofrenica la gestione della pandemia da parte dell’Amministrazione comunale”. Il riferimento è al recente annuncio del sindaco, il quale ha manifestato la volontà di revocare la sospensione della chiusura dei mercati settimanali. “Fermo restando che mettere gli operatori economici nelle condizioni di lavorare rappresenta un fatto positivo – precisa Spataro – ma non è certamente questo il modo di operare di chi ha responsabilità di governo del territorio e la responsabilità della gestione della salute pubblica riferita alla propria comunità.  Mi dispiace affermarlo, ma credo che il sindaco abbia perso la bussola – osserva Spataro – e i fatti lo certificano. A prescindere infatti dal merito dei provvedimenti, di cui ovviamente ci sarebbe parecchio da dire, - aggiunge - il suo procedere a zig zag,  le sue fughe in avanti per poi tornare clamorosamente indietro, danno l’idea di una nave in mare aperto, in viaggio senza una precisa rotta. Appena due giorni fa, in aula, Miccichè ha difeso la propria ordinanza, non lasciando margini per una eventuale immediata modifica, anche alla luce dell’aumento costante dei contagi. Nel giro di 24 ore, ha però repentinamente cambiato opinione. Cosa è successo? A questo punto sarebbe opportuno, oserei dire istituzionalmente doveroso, - evidenzia Spataro - che il sindaco venga a chiarire in Consiglio la linea adottata dall’Amministrazione nella gestione di questa grave emergenza sanitaria ed economica. Quali sono i dati, i numeri della curva epidemiologica e sulla base di quali valutazioni opera le scelte. Scelte non sempre comprensibili, come quelle ad esempio che caratterizzano la chiusura o meno delle scuole.  Oppure, restando in stretto tema di attualità, la stessa revoca dei mercati settimanali si presta a delle riflessioni. Perché farla scattare dalla prossima settimana? Tenuto conto che il pericolo, a giudizio del sindaco, è rientrato, sarebbe stato più proficuo fare lavorare gli ambulanti già nel corso della settimana di Pasqua in cui avrebbero avuto maggiori introiti. A mio avviso – spiega Spataro – di fronte ad un quadro così poco chiaro e lineare, è necessario che le forze politiche, presenti in Aula, assumano una posizione ufficiale davanti alla città che rappresentano. Questo modo di gestire la pandemia, con la confusione che regna sovrana, danneggia il tessuto sociale ed economico – conclude Spataro – occorre urgentemente delineare e pianificare una organica e seria strategia d’azione che metta in sicurezza la comunità con interventi trasparenti, coerenti e razionali, sia a tutela della salute pubblica che a salvaguardia delle attività produttive. E purtroppo oggi prendiamo atto che a fronte di una situazione che resta complicata con le varianti che dilagano, i ricoveri in aumento e i posti al limite della disponibilità della terapia intensiva dell’Ospedale San Giovanni di Dio, l’Amministrazione non mettere in campo adeguate ed incisive misure di contrasto alla diffusione del contagio”.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aperture mercati settimanali, Spataro: "Gestione approssimativa"

AgrigentoNotizie è in caricamento