“Plastic-free” a Favara la prima scuola d’Italia, Trizzino (M5s): "Le buone pratiche cominciano a prendere piede”

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AgrigentoNotizie

Il deputato regionale Giampiero Trizzino visiterà domattina a Favara la prima scuola italiana “plastic-free”: l’Istituto comprensivo “Bersagliere Urso”, che ha aderito all’appello di “Marevivo” per bandire l’uso della plastica. Nella scuola, che è stata tra l’altro premiata da Legambiente Sicilia al 2° Eco Forum regionale sui rifiuti e l'economia circolare, la giornata sarà dedicata ad attività didattiche che puntino all’eliminazione della plastica. 

“Proprio ieri in Commissione Ambiente dell’Ars - ricorda Trizzino, convinto sostenitore del modello plastic-free - è stato approvato il nostro disegno di legge, che introduce il divieto per tutte le amministrazioni della Regione Siciliana di utilizzare contenitori e stoviglie monouso non biodegradabili per la somministrazione degli alimenti o bevande nelle mense, nei luoghi pubblici di propria competenza, nei bar-ristoranti interni. Già con Favara queste buone pratiche cominciano a prendere piede in Sicilia. Una volta approvata la legge ogni ente dovrà adeguarsi con comportamenti virtuosi a favore dell’ambiente”. 

“Provo una grande soddisfazione - ha dichiarato la sindaca di Favara, Anna Alba - per il buon lavoro svolto dalla dirigente scolastica, dai docenti e dagli studenti: a tutti loro è stata riconosciuta la capacità di agire concretamente per salvaguardare il futuro delle nuove generazioni e di tutto il Pianeta, partendo da piccoli gesti”.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento