Coronavirus, Aldo Mucci: "L’invisibile solidarietà della politica agrigentina"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AgrigentoNotizie

Si allunga la lista di chi offre soldi e forniture al sistema sanitario a partire da Banca d'Italia. Apple, Unipol stanzia 20 milioni, Pirelli procura ventilatori e tute dalla Cina. Da Ferrero 10 milioni, Generali crea fondo da 100 milioni. Unicredit amplia la moratoria sui prestiti. Eni, Enel, Snam, Benetton, Moncler, Agnelli, Berlusconi, Barilla, Coop, Ubi, Novartis, Amadori, Lifebrain, De Longhi e altri ancora.

Ad Agrigento e provincia,molte le iniziative di solidarietà.Il  Comune di Sciacca attiva uno sportello di supporto psicologico e sociale istituito dagli assistenti sociali del Pon inclusione in carico al settore affari sociali del Comune, a supporto del quale ci sono psicologi e psicoterapeuti liberi professionisti del territorio che collaboreranno gratuitamente. 

Un plauso al sindaco Francesca Valenti e l’assessore alle Politiche sociali Gisella Mondino.A Raffadali il Sindaco Silvio Cuffaro, allo scopo di fronteggiare l'emergenza sanitaria ed evitare la diffusione del contagio da Coronavirus,con l'ausilio di alcuni volontari ha provveduto alla produzione di mascherine self-made da distribuire in parte alle persone più vulnerabili e al personale del carcere "Di Lorenzo" di Agrigento. L’associazione Ael di Agrigento, ha deciso di fare una donazione all’ospedale San Giovanni di Dio.L’associazione donerà al gruppo “Agrigento non si arrende” - raccolta fondi messa in piedi dagli operatori sanitari mille euro. L’Ordine degli ingegneri della provincia di Agrigento ha donato due ventilatori polmonari, strumenti indispensabili nel corso dell'emergenza Covid-19.A Licata  Sindaco, assessori e polizia municipale si auto-tassano per fare la spesa agli indigenti.Ad Agrigento,una delle principali raccolte fondi ha siglato un accordo con la fondazione Agireinsieme.  La raccolta ha raggiunto quota 19mila.

Tra i principali organizzatori della raccolta fondi l’agrigentino Salvatore Moribondo.A Racalmuto un imprenditore ed una  "nonnina" realizzano le mascherine per la popolazione. I Lions di Sicilia donano 70mila euro alla Protezione civile regionale e tanti altri tra Enti e privati. In questo momento drammatico ,non è mai stato più importante sostenersi gli uni con gli altri.  Avremmo voluto leggere delle iniziative “politiche” locali ,purtroppo nulla da parte della politica che “conta”. Deputati regionali,nazionali,europei,eletti anche  con i voti degli agrigentini. 

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento