Pullara (Onda): “Attivare la rotta per il collegamento marittimo Licata-Lampedusa-Linosa”

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AgrigentoNotizie

E' la proposta avanzata dal deputato regionale all'Ars l'On. Carmelo Pullara che attraverso un ordine del giorno, presentato ed approvato in aula, impegna il Presidente della Regione Musumeci ad adottare tutti gli atti necessari perche' venga attivata la rotta .

"Nel mese di Febbraio 2020 - scrive Pullara-si è tenuta una riunione nella sede dell'Assessorato regionale delle infrastrutture e della Mobilità, nella quale si è sancito l'avvio della revisione  della rete dei servizi marittimi della Regione. Nel corso della riunione  è stata presentata  a tutti gli attori interessati la bozza di un piano quinquennale del valore di oltre 300 milioni di euro  che si articolerà su 43 linee fra i principali porti di Sicilia e le isole minori. Il numero di miglia nautiche annualmente percorse supererà il milione  e 400 mila grazie a un investimento regionale di oltre 60 milioni per anno. L'attuale copertura di servizio da e per le isole di Lampedusa e Linosa non soddisfa pienamente la richiesta proveniente dal mercato, -aggiunge Pullara- oltre a non dare piena ed agile copertura geografica a coloro che dalla Sicilia intendano recarsi  in quelle isole. Risulterebbero tre nuovi natanti in grado  di percorrere le rotte dalla Sicilia alle isole di Lampedusa e Linosa  e l'istituzione di una nuova tratta sarebbe pertanto semplificata assicurando di fatto  sia il trasporto delle merci che dei passeggeri, coniugando, inoltre, la necessità di rendere più fruibile il raggiungimento  del porto di partenza per chi arriva  dalla Sicilia Orientale. Pertanto ho presentato l'ordine del giorno, approvato in aula, con il quale si impegna il Governo della Regione  ad adottare tutti gli atti necessari perchè venga attivata la rotta Licata-Lampedusa-Linosa. Va da sé che un'operazione del genere darebbe un maggior sfogo, alle attività economiche, turistiche e commerciali presenti in tutta la provincia di Agrigento e più a sud della stessa provincia fino ad interessare anche le località del nisseno. Questo perché io ho sempre creduto nello sviluppo del porto e nella opportunità che offre il mare. Il trasporto marittimo da e per le isole minori– conclude Pullara- è di rilevanza prioritaria  per garantire la continuità territoriale con la terraferma, ai fini del miglioramento dei relativi collegamenti in termini di efficacia ed economicità nonchè di garanzia della continuità del servizio".

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento