Azzurra Cancelleri incontra gli attivisti, i pentastellati di Raffadali: "Incontro importante"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AgrigentoNotizie

La deputata del “Movimento Cinque Stelle” Azzurra Cancelleri, domenica 24 febbraio è stata in giro per i Comuni dell’agrigentino per ascoltare e per parlare con gli attivisti. Anche gli attivisti di Raffadali hanno ospitato la portavoce nazionale.

 “Abbiamo accettato con grande entusiasmo la proposta della nostra deputata Cancelleri- dicono i pentastellati di Raffadali- perché da questo incontro particolarmente proficuo sono emerse numerose iniziative da parte del Meetup ed inoltre si è discusso su tutti i punti del “Contratto di Governo” che sono stati realizzati o che dovranno essere portati a termine”.

Come è stato dichiarato più volte, gli incontri con gli esponenti delle forze politiche in Parlamento hanno da sempre generato un confronto sugli aspetti più importanti che interessano il territorio nazionale in  armonia con quando ribadito dal Movimento e previsto dalla Costituzione in merito al “Principio di Trasparenza” che dovrebbe rispecchiare l’operato sia della Pubblica Amministrazione che delle Istituzioni in generale. Ad oggi, il Movimento Cinque Stelle,  si è fatto portavoce degli interessi della collettività realizzando in soli pochi mesi di operato, numerosi punti programmatici promessi in campagna elettorale.

“Il nostro impegno è stato sempre costante” – ribadisce la deputata Azzurra Cancelleri- non ci siamo risparmiati su nulla e la nostra battaglia ha portato alla realizzazione di alcuni risultati significativi. Il primo fra tutti il reddito di cittadinanza. Occorre chiarire che il nostro impegno principale è stato rivolto verso “Gli ultimi” ovvero coloro che vivono al di sotto della soglia di povertà, per cui le misure a sostegno dei più deboli vanno messe al primo posto per poi gradualmente realizzare in maniera equa una redistribuzione della ricchezza nazionale. Ricordiamo che il reddito di cittadinanza ha delle regole ferree per cui sono previste pesanti sanzioni per i trasgressori di tali regole o per i furbetti che con varie strategie volessero ottenere immeritatamente il sostegno economico. Il reddito di cittadinanza sarà uno strumento per garantire un lavoro ai disoccupati e quando spesso si sente dire che in realtà non ci sono posti di lavoro occorre sottolineare che ad oggi numerose fabbriche non riescono a trovare “lavoratori qualificati” da impiegare in apposite mansioni, quindi con il reddito di cittadinanza molti soggetti in età da lavoro ed al di sotto della soglia di povertà verranno preparati attraverso dei corsi di formazione. Il nostro obiettivo è quello di far ripartire l’economia, ma naturalmente come tutte le cose abbiamo bisogno di un determinato periodo di tempo per risanare un Paese distrutto da una politica inefficiente. Per tutti le altre persone in età da lavoro, sia giovani che meno giovani, vi ricordiamo che  con la “Quota 100” ed il superamento della legge Fornero è stata riconosciuta la possibilità di andare in pensione a molti lavoratori difatti sono arrivate numerose richieste di pensionamento per cui si libereranno tantissimi posti di lavoro. Un altro tema che mi sta particolarmente a cuore è quello dell’acqua pubblica, la deputata Federica Daga del Movimento 5 Stelle, ha portato avanti il progetto dell’acqua pubblica, perché l’acqua è un bene prezioso che va garantito a tutti con costi ridotti. Inoltre volevo ricordarvi “Il taglio delle pensioni d’oro” che è già stato approvato in Parlamento, “Misure per il Mezzogiorno”, “Fondi per i disabili”, “Spazzacorrotti” ovvero aumento delle pene per chi oggi corrompe o viene corrotto e si applica sia per i reati contro la pubblica amministrazione che sulla trasparenza dei partiti, “Delocalizzazioni” che prevede da parte di chi prende soldi pubblici e delocalizza in Stati UE la restituzione dei contributi con gli interessi, quindi ad esempio se una fabbrica che riceve finanziamenti da parte dello Stato Italiano e che si trova in Italia dovesse spostare la sede all’estero prima dovrebbe restituire i soldi ricevuti, “Incentivi auto elettriche e trasporti”, volevo ricordare che il nostro impegno per avere un maggior numero di auto elettriche  risiede nel fatto che le sostanze emesse dalle auto che si alimentano col carburante sono particolarmente nocive per la salute quindi se vogliamo migliorare la qualità di vita dei nostri concittadini dobbiamo prendere dei seri provvedimenti. In conclusione abbiamo realizzato davvero tanto ed ancora ci sono in cantiere altri progetti che tendono a garantire il benessere della collettività. Se lo diciamo lo facciamo. Alla iniziativa hanno aderito attivisti e simpatizzanti del Movimento che sono rimasti entusiasti dall’operato

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento