Gibilaro: "Questo divieto viene rispettato o vale quanto il “due di mazze con la briscola a coppe?”

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AgrigentoNotizie

Il consigliere comunale Gerlando Gibilaro ha presentato un'interrogazione inerente ”il divieto posto all'ingresso del piazzale Rosselli”.​

"Preso atto che, ad onor del vero e della completa intelligenza all'ingresso del piazzale Rosselli è stato posizionato un 'divieto' ai sensi del nuovo Codice della strada con ordinanza 8 del Comune di Agrigento del 14 maggio 2011 da parte dell'amministrazione comunale;​ atteso che si rende assolutamente necessaria ed indifferibile un’azione propositiva tesa a dare 'dignità' e rispetto a tale divieto a tutela della salvaguardia della normale circolazione stradale nonché a tutela della pubblica e privata Incolumità; ​considerato che, il Comune di Agrigento risulta essere unico destinatario ad avere competenza in merito;​ l’interrogante chiede ai soggetti in indirizzo ognuno per le proprie competenze in modo chiaro e conciso, di conoscere quali iniziative,provvedimenti e/o procedure tecniche e amministrative intendono intraprendere affinché tale “divieto” venga rispettato".

Il cartello indica il divieto di accesso ai bus superiori ai 12 metri.

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento