menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Favoreggiamento dell'immigrazione", revocati i domiciliari al 31enne

Il menfitano, che era già stato autorizzato a recarsi al lavoro, adesso è sottoposto soltanto all’obbligo di dimora nel Comune di residenza con divieto di allontanarsi da casa nelle ore notturne

Il gip del tribunale di Marsala Riccardo Alcamo, su richiesta della Procura, ha revocato i domiciliari a Marco Bucalo, 31 anni, di Menfi. Il giovane è indagato per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina. Il menfitano, che era già stato autorizzato a recarsi al lavoro, adesso è sottoposto soltanto all’obbligo di dimora nel Comune di residenza con divieto di allontanarsi da casa nelle ore notturne.

In due ai domiciliari: "Mancano indizi di colpevolezza"

L’indagine della Procura marsalese, coordinata dal sostituto Niccolò Volpe, volge ormai al termine. Assieme a Bucalo, assistito dagli avvocati Luigi e Sandro La Placa e Filippo Guagliardo, sono indagati tunisini e altri agrigentini. I due sbarchi che rientrano nell’inchiesta “Caronte” sono del 2 gennaio 2017 e del 17 febbraio 2017. 

"Favoreggiamento dell'immigrazione", ecco i destinatari delle misure 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Giornali on line più letti, la classifica della piattaforma Similarweb

Attualità

Solidarietà all'Arma dei carabinieri, bandiere a mezz'asta al Comune

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento