menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fidapa e il messaggio sociale: "Fermati, se non ora quando"

Un comune sentire per ribadire il “no” alla violenza in occasione della ricorrenza della Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne. La manifestazione ha avuto inizio in chiesa con la celebrazione della messa da parte di Don Pino Agozzino

Una manifestazione degna di nota quella organizzata dalla Fidapa Bpw Italy Sez. Porto Empedocle – Realmonte, che si è svolta il 29 novembre 2015 all'interno  dell’auditorium dell’Ics “G. Garibaldi” di Realmonte, in collaborazione con l’Amministrazione comunale, la Parrocchia di “San Domenico”, l’Ics “G Garibaldi”  e con le associazioni locali Nuova Agorà e Scirocco. Un comune sentire per ribadire il “no” alla violenza in occasione della ricorrenza della Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne. La manifestazione ha avuto inizio in chiesa con la celebrazione della messa da parte di Don Pino Agozzino ed è proseguita presso l’Auditorium con la rappresentazione teatrale “Codice rosso: Donna” a cura di Sonia Sinaguglia.

Sullo sfondo di un palcoscenico ove il colore predominante era il rosso, un uomo in balia di alcuni sentimenti quali rabbia, paura, gelosia e follia, brama per portare a termine il piano di uccidere la propria compagna sentendosi tradito per un amore negato. Un uomo che è avvinto psicologicamente da sé stesso e si trova ai margini di un abisso. Ma gli eventi che si svolgono dinanzi ai suoi occhi e la forza del vero amore lo portano a riflettere, a recuperare un barlume di lucidità tanto che viene distolto dall’insano gesto. E gli stessi sentimenti che prima lo avevano lavorato in senso negativo, all’unisono gli hanno intimato: “Fermati, se non ora quando!”. 

Un plauso particolare viene rivolto a tutti coloro che hanno collaborato per la riuscita della rappresentazione che, pur non avendo esperienze teatrali, hanno accolto con entusiasmo l’invito di mettersi in gioco stante l’estrema importanza del tema sociale affrontato e di grande attualità. Si ringraziano, dunque, Vincenzo Giglio, Caterina Vecchio, Luana Salemi, Giuseppe Gambino, Ivana Cantella, Francesco Arrigo, Vincenzo Cuntreri, Enrico Iacono, Antonino Dinolfo, Francesca Di Mora, Lisa Damiani, Carmelo Caci, Giuseppe Fiannaca, Elina Gagliano,  Denise Piazza e la Associazione Culturale Progetto Danza di Liana e Daniela Bartolomeo, Isabella Puzzangaro, Luigi Arcadipane, Giosina Sicurello, Graziella Pagano, Lea Vella, Maria Grazia Abate e Lorella Guadagnano. Nonché, per l’aiuto esterno, Aurelia Guadagnano, Maria Guadagnano, Nicola Palilla, Alfonso Cicalese, Gioacchino Lo Destro, Giuseppe Sinaguglia, Daniela Cottone, Giuseppina Mira, Stefano Tesè.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AgrigentoNotizie è in caricamento